Articles

4 domande da chiedere prima di una gestione dei cambiamenti

Cambia gestione

Amiamo modifiche, specialmente quando ci permettono di migliorare. Tuttavia, è d’accordo sul fatto che è il processo ITIL che dà il massimo difficoltà. Fortunatamente, i problemi sono facilmente superabili. Ecco quattro domande da porre in anticipo per facilitare l’implementazione di questo processo.

Qual è un cambiamento esattamente?

Il lancio di un progetto di gestione dei cambiamenti può dare origine a difficoltà da la partenza. Tutti non condividono lo stesso design di un cambiamento e come raggiungerlo.

Se il concetto di cambiamento non è chiaro per tutti dal primo giorno – o, peggio se ci sono differenze di opinione – il progetto rischia immediatamente non fare fuoco lungo. Dal primo incontro, controlla se tutti sanno cosa sia un cambiamento.

Le definizioni contenute nello strumento ITIL riguardo a questo processo sono adatte, ma possono dare origine a interpretazioni divergenti. Inoltre, tutti non sono così informati sulla gestione ITIL e CAMBIAMENTO.

Un cambiamento è un’attività per migliorare l’infrastruttura IT della tua organizzazione.

Perché questa modifica è necessaria?

Prima di iniziare in un progetto che coinvolga un cambiamento, chiedi sempre perché è necessaria questa modifica specifica. Se non hai una risposta a questa domanda, le possibilità di successo sono deboli.

Assicurati che il tuo progetto abbia sempre un obiettivo. È possibile che si desideri implementare un processo di modifica per tutto ciò che non influisce sugli incidenti in modo da poter salvare tutto il lavoro e dimostrare il valore aggiunto. Un altro processo può essere destinato a prevenire gli incidenti. Assicurati che il tuo obiettivo sia chiaro.

Hai anche bisogno di rispondere correttamente alle obiezioni contro il tuo progetto.

Cosa dovrebbe portare questo processo?

Evitare un infinito Flusso di informazioni inutili memorizzando anche gli obiettivi pratici appropriati.

Ecco un esempio: che desideri modificare le richieste ora ti raggiungono attraverso i moduli intermediari? Quindi progetta i tuoi moduli in modo che gli utenti ottengano solo le informazioni di cui hai bisogno. Riceverai solo risposte che contribuiranno al progresso del processo e non accumulare informazioni e rapporti non necessari che rallenano solo la tua ricerca.

Scopri anche il consiglio del mio collega Sam per aiutarti a scrivere Le domande giuste nelle tue forme “

siamo d’accordo sul processo?

Un coinvolgimento a medio termine in un progetto di cambiamento limita la tua conoscenza delle ins-outs del progetto. È normale. D’altra parte, ciò che è problematico è se gli altri membri del team non capiscano cosa stanno facendo.

Assicurati di iniziare che tutti sono e rimangono sulla stessa lunghezza d’onda. Hold Sei il massimo del tuo piano e informare tutte le persone interessate se devi comunque cambiare direzione.

Buona pianificazione, documentazione chiara e ovviamente buona gestione cambia molte cose. I GHG I cambiamenti devono garantire che tutti i soggetti coinvolti nel progetto sanno cosa sta succedendo. Garantisce inoltre che gli stakeholder (come la gestione e gli utenti finali) siano consapevoli del cambiamento, delle sue conseguenze e delle possibili modifiche ai processi che affrontano.

più gestione dei servizi?

Questo è solo uno dei processi di gestione dei servizi. Vuoi più suggerimenti? Scarica la nostra Gestione dei servizi Best Practice e-book gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *