Articles

Accordo di associazione tra il sistema di integrazione dell’amministrazione centrale e l’Unione europea


Dogana per il comando

L’accordo rimuove immediatamente 48 % dei dazi doganali dei paesi interessati dall’America centrale, i dazi doganali che corrispondono, in modo ponderato, al 67% delle esportazioni dell’Unione europea. Queste eliminazioni immediate riguardano in particolari vini e alcuni spiriti, olio d’oliva, olive, mele, ciliegie, uva. Il 47,5% dei dazi doganali dell’America centrale sarà influenzato da tagli progressivi per un periodo da 3 a 15 anni, che rappresentano il 31,5% delle esportazioni europee. Alcuni prodotti agricoli europei guadagnano quote di dazi doganali, come prosciutto crudo, pancetta, siero di latte, formaggio e latte in polvere.

Viceversa, l’accordo sopprime immediatamente il 91% dei dazi doganali dell’Unione europea ponderati in una ponderata ponderata modo, all’87% delle esportazioni dei paesi interessati dell’America centrale. A lato dei dazi doganali europei, una piccola parte dei dazi doganali, circa il 5% in più, sarà gradualmente cancellata per un periodo compreso tra 3 e 10 anni. Questo è particolarmente il caso per prodotti lattiero-caseari o rum. Inoltre, alcuni prodotti agricoli centrali americani accedono contingenti di dazi doganali, come zucchero, banana, manzo, riso, mais, ecc.

Barriere non tariffarie e liberalizzazione dei serviziModificatore

Oltre a tali molti dazi doganali, l’accordo include un’armonizzazione dei processi doganali di entrambe le regioni, ma anche l’armonizzazione dei regolamenti fitosanitari. L’accordo mira anche ad armonizzare le procedure doganali tra l’America centrale.

L’accordo include il riconoscimento da parte di Honduras, Nicaragua e Panama di 224 denominazioni di origine europea controllata. Viceversa, l’Unione europea riconosce il presente Accordo 10 Appellazioni di origine controllata. Honduras e Panama semplificano anche le procedure di trasferimento del personale con l’Unione europea. Più in generale, l’accordo mira a società europee presso lo stesso accesso ai servizi degli Stati Uniti nei paesi centrali americani. Ciò include l’apertura dei mercati pubblici di questi paesi alle società dell’Unione europea, compresi gli organismi pubblici a livello nazionale (ad eccezione di Salvador). L’apertura dei contratti pubblici regionali è limitata. L’accordo non contiene una clausola sulla protezione degli investitori. Possiede, tuttavia, un meccanismo di risoluzione delle controversie tra le due parti dell’accordo, un meccanismo simile a quello dell’OMC.

Component di componente politico e cooperativo

La componente politica include molti obiettivi Rivolto a evidenziare la democrazia, la pace, i diritti umani, la legge, la cooperazione internazionale, lo sviluppo sostenibile, la lotta contro le armi di distruzione di massa, la regolazione delle armi piccole, la lotta contro il terrorismo, la lotta contro il crimine, ecc.

L’accordo sostituirà i precedenti accordi della cooperazione politica tra le due regioni quando entra in vigore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *