Articles

Blog (Italiano)

Etimologia:

  • tè, sed. Masc.

etimolo. e hist. A. 1. 1648 “Pianta della pianta cinese introdotta nella farmacopea” (G. skate, lettere, ed. Prova, T. 1, p.568); 1653 tay “Pianta usata dai cinesi sotto forma di bevande per infusione di foglie” (P. de Rodi, vari viaggi, p. 49 DS ARV., 472); 1657 THA, o tè designando la bevanda (Favre, lettera al pubblico ministero della provincia della Francia, Parigi, E. Martin, 1662, pag. 9); 1680 Questa bevanda consumata dal gusto e per le sue virtù medicinali (Madame de Sevigne, corresses, ed. R. Duchêne, T. 2, p.839); 1696 tè fiore, tè imperiale, tè Voüi (padre L. il conte, nuove memorie sullo stato attuale della Cina, T. 1, pp. 462 e 463); 1704 Tè Verd, tè nero, tè voui o bouy, il rosso o il tè tartare (Trev.); 2. 1751 “Pasti, incontri o ricezione dove serviamo il tè” (qui, in Inghilterra) (Prévost, lettere inglesi, T. 1, 1 °., P.79); 1757 Prendere il tè (qui, in Francia) (Diderot, il figlio naturale ds compl., Ed. J. Assézat, 7, p.26); 1779 “Ricezione mondana Dove serviamo il tè (in Francia)” (Madame de Genis, pericoli del mondo, I, 9 DS teatro per l’uso di giovani, t. 1, p. 423); 1920 Tè danzante (Proust, Guermantes 1, 192); 3. 1844 “Servizio di tè” (il monitor della moda, 20 febbraio, p. 106 DS Quem. DDL T. 16); cf. 1700 Cabaret da tè (pH Danceau, Journal, 7, P.74). B. P. EXT. 1. 1751 “erba utilizzata nello stile di” Cassine o Tè del Mare del Sud (Encyclop 2, P.747A); CA 1770 “ID.” Svizzera Tè (J. Rousseau, Confessioni, VS Complex Works., Ed. B. Gagnebin e Mr. Raymond, T. 1, p. 177); 2. 1858 Tè fieno (Chesn 2); 3. 1872 tè di carne o manzo (disseminato). C. 1. (a) 1821 p. anale. di profumo di rose-tè (osservatore delle modalità, 4 ° anno, 10 APR, n ° 20, p. 160; cfr Dersas, Rosetum Gallicum o Enumerazione della specie di rose, Le Mans, 1828 DS Roll. Flora T. 4 , p. 259); 1861 Tè rosa (Chevreul, Medio Defrezia e Nome Coul., P. 458); b) 1880 tè rosa “il colore del tè rosa” (Zola, Nana, P.234); cf. Anche Goncourt, Journal, 1869, p. 499: cielo di colore del tè rosa; e nota 2: giallo un tè rosa; 2. 1862 Colore Tè (Hugo, Loc Cit.); 1881 Tè verde (E. de Goncourt, ma. Artista, T. 1, p. 205); 1885 Tè “Colore del tè” (Hugo, Alpi e Pyr., 81). Origine, attraverso l’olandese, sotto forma dei testi in lat. (cfr. Ph. Morisset, Praeside una tesi, Parigi, 1648), in malesi o la forma delle corregge della Cina meridionale. A Trcha cinese, questa forma è stata riempita. Dal cinese di Amoy che ha portato il tè nelle regioni confinante con il mare del sud della Cina (v. ARV., PP 470-474, König 1939, p. 202, NED, Tè SV e pochi T. 20, pag. 111b). TCHA cinese ha dato forme come Ciaa e Chia Att. Dal 1589 e 1603 (ARV, LOC CIT.). Nel senso ha 2 tè è oggetto. all’inglese. la cui forma del tè è almeno. In questo riempimento. DEP. 1738 (NED) Senza designare specificamente la fine del tè del pomeriggio come è stato praticato in seguito (v. Five Etymol), questo Eppl. ha avuto così successo per designare EN FR. rispetto all’inglese. ha un soggetto La parola fr. Tè per designare questo tipo di reception, normalmente chiamato tea-party (1788 DS NED supp supp supp supp 1788.2).

Leggi la definizione del nome per avviare la riflessione simbolica.

Altri nomi: Camellia sinensis

*

*

Credenze popolari:

Dopo Véronique Barau, autore di felicità Piante (edizioni di piuma di carota, 2012),

“Contro le intrusioni di tutti i tipi e in base alle vostre esigenze, è possibile optare per il metodo inglese per depositare le foglie di tè in davanti a casa sua per respingere gli spiriti maligni. “

*

Simbolismo:

Secondo Jean Chevalier e Alain Gheerbrant, Autori del dizionario dei simboli (1 ° edizione, 1969; Recensione e correzione Edition Robert Lappont, 1982),

“L’ammirea cerimonia del tè giapponese non lo è Non solo un’estetica, era la più perfetta. La purezza dell’arredamento, degli strumenti e dei gesti può, ovviamente, farlo apparire come una sorta di culto senza precedenti di bellezza. Ma la prima cerimonia del tè, afferma che il taoista, è l’offerta della tazza di Yin-Hi a Lao-Tseu, che gli avrebbe dato il re Tao-Te. E l’albero del tè, afferma che i seguaci di Zen nacque dalle palpebre del Bodhidharma, che aveva tagliato e lanciato per proibire la sonnolenza durante la meditazione.Questo è il motivo per cui il tè è usato nello stesso design dei monaci: tenerli svegli. Se la cerimonia del tè ha tutte le apparizioni di un rito comunale, che probabilmente è stato – in vista, una rivendica, “mitiga la durezza dei modi , per disciplinare le passioni, per superare gli antagonismi guerrieri e stabilire la pace – la sua caratteristica principale è la sobrietà, il conteggio dell’atto, che mira al conteggio dell’individualità. Come in tutte le arti dello Zen, l’obiettivo da raggiungere è che l’atto non è compiuto dall’ego, ma dalla propria natura o dal vuoto. Il tè è finalmente il simbolo dell’essenza a cui il sé partecipa; Ma questa partecipazione non è vacanza nel sonno; È intensa e attiva in silenzio contemplativo. “

*

*

Nel libro di superstizioni, miti, credenze e Legends (Robert Lappont Editions Sas, 1995, 2019) proposto da Eloise Mozzani, apprendiamo che:

Da una leggenda giapponese, il tea tree nasce dalle palpebre di Bodhidharma buddista indiano Bodhidharma Aveva tagliato e gettato a non passare durante la meditazione: sul terreno imbevuto del loro sangue è nato la pianta la cui infusione che i rimedi del sonno sono usati dai monaci da alzarsi.

Pianta solare , l’albero del tè è associato a fortuna e coraggio; le foglie di tè brucianti forniscono ricchezza. Il tè può anche entrare nella composizione dei charms per i desideri di prosperità o nella realizzazione di amuleti che forniscono forza e intrepidità. Oltre a maneggiare, diffondere foglie davanti a La casa muove gli spiriti maligni “Worcestershire) mentre i nove Le ultime gocce che rimangono nel passaggio della teiera per guarire il mal di cuore. C’era un momento in cui uno ha rivendicato che una tazza di tè effettivamente portò un morso di vipera.

Un foglio di tè che galleggia sulla superficie del bevanda annuncia l’arrivo di un visitatore (uomo se lo stelo è duro, Donna se è tenera, grande o piccola persona a seconda delle dimensioni del foglio). Possiamo metterlo sul retro della mano sinistra e colpire quest’ultimo con la mano destra, sapendo che il numero di colpi necessari prima che cade equivale ai giorni che separano dalla visita. Alcuni non procedono a sapere quanti anni si sposeranno; Altri fanno l’operazione con due fili di tè apparsi sulla superficie di una tazza: se rimangono sul retro della mano sinistra o aderiscono insieme dall’altra mano, possiamo essere certi della fedeltà del buon -aimé mentre nel contrario caso è necessario temere un’infedeltà. Come il caffè Marc serve alla divinazione, possiamo “leggere” il futuro in una tazza di tè; Una volta svuotato della bevanda, è girato tre volte nella mano sinistra e nella direzione opposta di un ago in senso orario: se il residuo del tè è da un lato, è un buon segno, ma, se il fondo è foglie nere, tu hai aspettarsi alcune disgrazie. Le foglie che formano un cuore pubblicizzano una gioia; Due cuori promettono un matrimonio con il consulente.

L’aspetto delle bolle sulla superficie della tazza si bacia baci o denaro, specialmente per eredità; Alcuni muovono il tè per ottenere bolle che indicano la quantità di denaro che riceviamo per ereditarietà.

Agita una teiera o mescolare il tè prima di servire sfortuna; Rendilo nella direzione opposta degli aghi di un orologio o nella tazza di un altro comporta un litigio. Metti il latte nel tè prima del posto di zucchero sotto rapporti sentimentali di cattivo ugice e sopprimere qualsiasi possibilità di matrimonio per le ragazze. L’uomo che mette lo zucchero nella sua tazza prima di riversare la bevanda mostra il suo disinteresse per la sessualità.

Quello che, in casa di un altro, versa il tè dopo il rischio di hostess per rimanere incinta; Se due donne usano l’infusione dalla stessa teiera allo stesso tempo, uno di loro o un membro della famiglia avrà un figlio nell’anno e, se si siedono allo stesso tempo il piatto, uno dei due gemelli Aura Roux nel anno. Secondo una credenza britannica, un uomo che serve il tè a una donna lo renderà un bambino e, nel nord dell’Inghilterra, una ragazza non sarà in grado di resistere a quella che posa più di una tazza. I russi sostengono che non dobbiamo risciacquare una tazza prima di prenotare il tè altrimenti il bevitore non riassumerai mai i soldi e spenderà tutte le sue economie (simboleggiate dal residuo lasciato in fondo alla tazza).

pour L’acqua nella teiera dimenticando di mettere il tè è un segno di sfortuna. Fai un tè più leggero del solito auspicio che un amico si allontanerà da te mentre, troppo forte, prevede una nuova amicizia. Trasforma un cucchiaio di tè mentre viene preparato è un buon ausilio per la casa della padrona, ma gettando foglie di tè con sfortuna e conduce alla povertà.

cadere o rompere una teiera attira problemi; Dimenticando di mettere il suo coperchio annuncia l’arrivo di un estraneo o di un amico, ma può anche essere un segno di disgrazia. In Cina, bere il tè direttamente dal beccuccio della teiera predispone per avere figli con bocche a forma di becco.

*

Simbolismo alimentare:

per Christiane Beerlandt, autore del cibo simbolico, il grano di abbondanza (edizioni Biberlantt Publications, 2005, 2014) , le nostre scelte alimentari riflettono il nostro stato psichico:

*

*

Vedi anche l’articolo sulla Camelia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *