Articles

Capitolo 6. Procedure per convalidare un matrimonio NULL

Queste procedure riguardano Un matrimonio nullo riconosciuto come tale ma i cui coniugi intendono stare insieme. Per quanto riguarda ciò che può fare un matrimonio zero, l’abbiamo menzionato sopra per le tre cause che sono: l’impedimento nel frattempo, vale a dire la situazione che vieta una legge legale per il dolore di nullità; Una mancanza di consenso da parte di una delle parti o di entrambe le parti (simulazione, paura, DOL ecc.). ; La colpa della forma canonica (forma legale legittima). Generalmente scopriamo la nullità di un matrimonio in caso di separazione irrevocabile dei coniugi, che a volte danno origine a una prova coniugale.

Ma la nullità può essere conosciuta conosciuta che da un processo. Se il impedimento che rende il matrimonio nullo era noto a uno o all’altro dei coniugi, o dai due, possiamo rimediare rimuovendo la causa di nullità da parte di un impedimento speciale di esenzione (esenzione). Domanda nella misura in cui i coniugi mantengono il loro consenso. Questo è chiamato la convelaulazione del matrimonio.

Questo è l’atto con cui i coniugi decidono con un comune accordo per dare valore legale al loro matrimonio che non lo fa. Per la fiducia, ci deve essere uno scambio di consenso nella forma riconosciuta dalla Chiesa, ma che questo scambio è stato caratterizzato da un vizio. Tuttavia, la convelaulazione non si applica ai matrimoni non riconosciuti dalla Chiesa, come tutte le forme di concubinaggio. La convalidazione è possibile anche se una delle parti ha agito in malafede.

Esistono due forme di confidenza:

A – Semplice Convonaulazione

È essenzialmente il lavoro dei coniugi. Non ha bisogno di un permesso speciale da realizzare. Sono necessarie due condizioni:

– In primo luogo è necessario che il impedimento abbia cessato sia di fatto, vale a dire, qui, da lui – Même (è raggiunta la canina, la prima moglie ha deceduto, paura o violenza non esiste più), o dando la necessaria esenzione. Ma se il impediment può fermarsi naturalmente o se è un impedimento per il quale non forniamo mai un’esenzione, il matrimonio non può essere convalidato.

– Quindi ci vuole il rinnovamento del consenso dei coniugi, anche se l’impedimento non riguardava il consenso, e a condizione che le parti non siano retratte, cioè di dire che non non hanno disinnestato.

Tre situazioni possono essere presentate come il rinnovo del consenso.

1 – il caso dell’impedimento di dirimant

* L’impedimento era pubblico, che può essere stabilito presso l’ex esterno, vale a dire, si può dimostrarlo esternamente; In questo caso le due parti devono rinnovare il loro consenso in base alla forma canonica (modulo desiderato dalla Chiesa); C’è quindi una nuova celebrazione.

* L’impedimento è stato occulto, vale a dire che non si può dimostrarlo per esterno; In questo caso, il consenso deve essere rinnovato almeno dalla parte che conosceva il impedimento, se almeno l’altra persevera nel consenso che aveva dato. Ma se entrambi conoscevano l’impedimento, entrambi devono rinnovare il consenso. Questo consenso è essenziale per la validità della convocazione e può essere effettuata in privato e segretamente (cioè davanti a Dio e senza testimonianza).

2 – il caso del fallimento del consenso (simulazione, paura, violenza ecc.)

Il codice fa applicare le stesse regole come nella situazione precedente; Vale a dire, se è possibile provvedere la colpa del consenso, questo consenso dovrebbe essere dato in base alla forma canonica, altrimenti può essere semplicemente interno.

3 – il caso del guasto della forma

Il matrimonio sarà di nuovo contratto in base alla forma canonica. Quando esiste un obbligo di dare un nuovo consenso a seconda della forma canonica, e non abbiamo bisogno di salvaguardare la dignità del matrimonio, useremo il matrimonio segreto.

b – la convocazione radicale (Sanatio in Radice )

La convonaulazione radicale si applica in caso di nullità dovuta a prevenire o per forma di forma. A differenza della semplice convelaulazione, è fatto senza rinnovo del consenso, poiché esiste già. Viene concesso dalla sede apostolica, per gli impedimenti la cui esenzione è riservata per questo. Il vescovo diocesano può concederlo per altri casi. In effetti, la convonaulazione radicale comprende l’esenzione dall’impedio, se necessario, o dalla forma canonica.

Questo tipo di convelazione ha un effetto retroattivo (cioè la sua azione è stata esercitata dalla celebrazione del matrimonio) per gli effetti canonici del matrimonio come il filiale. Tale procedura, tuttavia, rimane eccezionale e richiede una grande cautela. Nella misura in cui è senza rinnovamento del consenso e possibilmente senza la conoscenza delle parti, non deve essere utilizzata quando il consenso è carente dall’origine o è stato revocato nel frattempo. Inoltre, non è consigliato quando la coppia non è in perfetta armonia.

La convalidazione avviene pertanto una volta che la causa di nullità è cessata ‘stessa-come l’impedimento del naturale legge o diritto divino positivo – o è stato rimosso da un’esenzione. Il ricorso alla convalidazione suppone, tuttavia, che vi è il consenso e che era stato dato in conformità con la forma canonica e rimane, (cioè, i coniugi vogliono perseverare in vita coniugale). Questo è il motivo per cui non richiede nessun altro atto da parte dei coniugi.
Ci sono altri motivi che fanno un matrimonio che è normalmente celebrato nell’aspetto è zero in realtà, senza colpa da parte dei coniugi, ma dalla negligenza del celebrante. In effetti, la legge ha messo la celebrazione del matrimonio sotto la diretta responsabilità dell’ordinario del luogo, vale a dire il vescovo e il prete. Ma questi, entro i limiti del loro territorio, possono delegare, vale a dire, dare la capacità di celebrare un matrimonio con qualcun altro, un prete o un diacono. Per essere valido, la delegazione o l’autorizzazione per celebrare il matrimonio, deve essere data alle persone determinate.

Secondo la legge della Chiesa, ci sono due forme di delegazione: la delegazione generale data per un certo numero di casi per un po ‘. Questa forma di delegazione deve essere data per iscritto; La delegazione speciale data per un determinato matrimonio può essere per via orale, ovviamente prima della celebrazione. Ecco perché è formalmente proibito a un prete o da un diacono per festeggiare un matrimonio in un’altra diocesi o un’altra parrocchia senza riferimento al parroco dove il matrimonio deve essere celebrato. In effetti, corre il rischio di mettere un atto zero. L’approccio della delegazione dovrebbe persino essere fatto bene prima della data della celebrazione.

note

Questa procedura è chiamata in latino “sanatio in Radice “e in francese” convalidazione o sgaazione radicale. “Vedere a questo riguardo le disposizioni delle pistole da 1161 a 1164.

esempi di impedimenti per i quali non è concesso Nessuna esenzione: impotenza, link, ordine sacro, ecc.

cf. c 1107.

cf . c.1074.

C.1158 § 1.

cf. c.1158 § 2 .

cf. c.1159.

Vedi accordi cannoni da 1161 a 1164.

“Gli impedimenti la cui esenzione è riservata per la sede apostolica sono: l’impedimento degli ordini sacri o il voto perpetuo della castità in un istituto religioso di legge pontificia; Pesca della criminalità in cui si tratta della canna 1090. (È per quest’ultimo caso dell’impuzio del coniugio): c. 1078, § 2.

“Non può essere rimediare al matrimonio NULL come risultato di una prevenzione della legge naturale o di un diritto divino positivo come dopo la cessazione del impedimento” (c. 1161, § 3).
Esempi di impedimenti: di diritto naturale: impotenza; di Divine Desk Positive: il collegamento anteriore, l’ordine sacro, la disparità di adorazione ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *