Articles

Che cos’è una pianta di allarme?

L’unità di allarme è il cuore del sistema di sicurezza: è a per sé i conducenti tutti i suoi componenti. Distintivi intelligenti, rilevatore di movimento, Sirena indipendente o telecamera di videosorveglianza: tutte comunicate con la centrale di allarme.

Questo è anche l’impianto di allarme che riflette gli avvisi sull’allarme. Occupando luoghi o centro di monitoraggio remoto. Occupa quindi una posizione centrale nel sistema di allarme, che orchestra anche le diverse modalità di funzionamento.

Centro di allarme: il nucleo del sistema

Tutti gli elementi dal sistema di allarme sono collegato con l’unità di allarme. Non appena viene attivato un rivelatore, invia un segnale al pannello di controllo dell’allarme che decide il tubo da mantenere in base ai parametri inseriti dall’utente. Si attiva ad esempio la sirena indipendente per mettere gli intrusi. L’impianto di allarme serve anche come un ponte tra aree protette e il mondo esterno. Allo stesso tempo, sfrutta i mezzi messi a disposizione (reti mobili se ha un trasmettitore GSM, linea telefonica se è un allarme RTC, ecc.) Per passare ai segnali che riceve ai buoni interlocutori: il proprietario del Luoghi, centro di monitoraggio remoto, ecc.

ordinato dal telecomando, attraverso la tastiera integrata, la centrale di allarme funziona come il cuore – o piuttosto come il cervello – il sistema di allarme. È attraverso il suo intermediario che l’utente definisce se desidera armare o disinserire il monitoraggio e gli switch tra le diverse modalità di protezione (giorno, notte, attivazione parziale ecc.). Sui allarmi dotati di tale sistema, è anche l’allarme centrale che avvia automaticamente la chiamata di emergenza quando si supporta il pulsante SOS.

Scopri protezione Verisure 24H / 24

I nostri esperti di sicurezza ti accompagnano nella protezione personalizzata della tua casa.

Chiedo la mia citazione

Come funziona la pianta allarme ?

Oltre la sua tastiera o possibile controllo remoto, l’unità di allarme di solito guida tramite un’interfaccia Web o un’applicazione mobile. Questi strumenti offrono la possibilità di amministrare a distanza il suo allarme centrale utilizzando qualsiasi computer, tablet o telefono collegato a Internet.

Quando l’utente richiede di consultare le immagini catturate da un rilevatore di movimento o di una telecamera di sicurezza, è ancora una volta La centrale elettrica di allarme che riceverà ed eseguirà la query. Se il sistema è cablato o wireless, l’unità di allarme è quindi come il suo nome indica al centro del dispositivo. Come risultato di questa posizione, deve essere in grado di comunicare direttamente con ciascuno dei componenti del sistema. L’installazione di un impianto di allarme è quindi obbedendo regole speciali.

Come scegliere un impianto di allarme?

Le centrali dell’allarme si distinguono principalmente dal canale utilizzato per comunicare con l’esterno: Allarme GSM, allarme IP o allarme RTC, è importante selezionare un dispositivo adattato ai vincoli dei luoghi che si desidera proteggere. Tra gli altri criteri tecnici, può anche essere utile verificare che l’impianto di allarme sia in grado di controllare il numero di apparecchiature satellitari fornite come parte dell’installazione completa. Un buon impianto di allarme deve essere in grado di gestire facilmente diverse unità badge e più rilevatori di movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *