Articles

Chirurgia vascolare (Italiano)

La malattia cardiovascolare è la principale causa di mortalità e la prima causa di disabilità nei paesi industrializzati. Il sistema cardiovascolare è un sistema complesso con ruoli multipli tra cui cuore, arterie, vene e linfatici. Trasporta il sangue e quindi l’ossigeno ai diversi organi. Interviene anche nell’immunità, il regolamento termico, la diffusione degli ormoni e consente l’eliminazione dei rifiuti. Le malattie vascolari sono malattie croniche e in evoluzione che è imperativo seguire regolarmente.

Qual è la chirurgia vascolare?

La chirurgia vascolare è la specialità chirurgica dedicata a tutte le navi del corpo umano, escluse le navi intracraniche e delle navi del cuore, le arterie coronarie del campo della chirurgia cardiaca.

arterioso Chirurgia

Tratta, come suggerisce il nome, le lesioni delle arterie che sono di origine ateromatosa in oltre il 90% dei casi e si siedono preferenzialmente a livello delle biforcazioni.

I quattro principali fattori di rischio di aterosclerosi oltre all’età, sesso e eredità sono: tabacco, diabete, ipercolesterolemia e pressione alta.

Queste lesioni possono restringere (stenosa) rallentando il flusso sanguigno, gli occlusioni (trombosi) responsabili dell’ischemia acuta di un territorio arterioso (improvvisa mancanza di ossigenazione), o dilatazione denominate aneurismi, o persino dissezioni. Dopo l’interrogatorio e un esame clinico completo, il bilancio si appoggia principalmente su Echodoppler con il calcolo dell’indice ABI (indice del braccio-cavigliera)

secondo la patologia (tipo e posizione delle lesioni o delle lesioni), ma A seconda del paziente (età, antecedente …), il chirurgo procede:

  • sia a un intervento chirurgico convenzionale (aprendo l’arteria): endarrectomia o bridging.
  • Lascia che usa endovascolare Tecniche, angioplastie con o senza rinforzi e / o stenting, entrando all’interno della nave: palloncini, stent, endoprothesi, che permettono di trattarlo senza aprirlo. In questo caso, è un mini chirurgia invasiva per pelle.

In tutti i casi il trattamento chirurgico sarà associato a cure mediche con il controllo del rischio compreso la fermata. Tabacco, miglioramento dell’igiene della vita e di più Anti-partner del tipo di farmaco specifico.

A seconda delle loro posizioni, i sintomi possono essere molto vari:

  • stenose di carotidi, (le arterie vascolarizzanti il cervello) possono essere responsabili di:
    – D A Incidente ischemico transitorio (Ait) che lascia una sequela, o
    – da un colpo (ictus) le cui conseguenze sono spesso drammatiche (emiplegia, afasia, disturbo visivo ecc …)

Se Il restringimento è superiore al 70% è richiesta l’indicazione operativa. Qui l’oro standard rimane l’endarterectomy che consiste nell’ablazione del piatto di ateroma al meglio sotto l’anestesia locale.

· A.O.M.I. o un’arteriopatia oblitarante degli arti inferiori riguardava tutte le arterie dall’aorta alle arterie molto periferiche dei piedi e delle dita dei piedi. È responsabile di un disturbo da passeggio, claudicazioni intermittente.

A tappe più evolute, i dolori del decubito prevengono il sonno, le lesioni cutanee con il tipo di necrosi o l’ischemia acuta. In questa patologia il trattamento è in oltre il 70% dei casi endovascolari (dilatazione e / o dello stenting), ma può anche utilizzare un’endistrazione o un bridging (bypass).

· L’aneurisms può toccare tutti i territori arteriosi. La bugia più comune sull’aorta addominale sotto renale. I segni clinici sono spesso assenti. L’aneurisma viene scoperto durante un esame paramedico.

Il trattamento è chirurgico non appena il diametro dell’aneurisma è maggiore di 50 mm. A seconda del paziente, sceglie una chirurgia aperta (innesto piatto) o la traduzione femorale di un’endoprostesi aortica.

Chirurgia venosa

Si tratta di fondamentalmente i problemi dell’insufficienza venosa superficiale cronica a L’origine delle vene varicose e le loro complicazioni. La malattia cronica più comune che colpisce la popolazione dopo 65 anni.
Ulteriori informazioni su chirurgia venosa

Altre aree di intervento

Il chirurgo vascolare è sollecitato nel trattamento della stenosi di Arterie renali o digestive, trombosi venosa profonda o per embolizzazione di varici pelviche. Realizza venoso arterio fistole per dialisi.

Può anche supportare una sindrome da parata trombalaio Thoraco, una sindrome del legamento ad arco o disturbi trofici in particolare piede diabetico. Infine, può intervenire durante le operazioni chirurgiche o il trauma se le navi sono interessate. La chirurgia dei linfatici è, è eccezionale.

La varietà di patologie riscontrate e le loro trasmissioni rendono questa specialità richiede grande esperienza ed esperienza di tutte le tecniche convenzionali ed endovascolari. Richiede un ambiente medico completo, angiologo, radiologo, cardiologo, endocrinologo, pneumato e naturalmente anestesista, oltre a un potente vassoio tecnico, angioct, angioirdo, angioirto, cathela, amplificatore e tavola di carbonio di ultima generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *