Articles

Come interpretare correttamente il risultato del suo esame del sangue?

  • 22shares

Come interpretare Correttamente il risultato del suo esame del sangue? Per la maggior parte di noi, le informazioni che possiamo leggere sui risultati di un test del sangue sembrano geroglifici. I numeri, le lettere e le abbreviazioni sono combinati quasi incomprensibili e non sappiamo come interpretarli. Oggi ti aiuteremo a capire le indicazioni principali.

Quando andiamo dal medico per un esame di routine, il protocollo comprende spesso un esame del sangue e un campione di urina. Il test del sangue è costituito da un prelievo che viene quindi analizzato in laboratorio. Cosa generalmente rivelano i risultati di un esame del sangue?

I tipi di analisi del sangue

il nostro sangue contiene globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. L’analisi misura il numero e i tipi di cellule nel sangue, controllando e imparano di più sulla tua salute generale.

nel caso di un classico esame del sangue. I dati più generali ematologici e biochimici sono generalmente richiesti (glucosio , colesterolo, trigliceridi, ecc.). In alcuni casi particolari, il medico può integrare l’analisi con altri dati come ferro, fibrinogeno, ecc.

  • il bilanciamento del sangue completo. Indica il numero di globuli rossi, globuli bianchi, piastrine ed emoglobina. Rivela casi di infezione, anemia, coagulazione … Questo è il test più comune.
  • pannello metabolico di base. Misura le sostanze chimiche presenti nel sangue usando il plasma. Porta informazioni su ossa, muscoli, cuore, fegato e reni.
  • studio di enzimi cardiaci. Un test che misura i livelli di enzimi e proteine della troponina I e T nel sangue. Può rilevare un infarto.
  • test di coagulazione. Determina il livello di coagulazione. Un risultato con un livello anormale può rappresentare un rischio di sanguinamento o coagulazione nei vasi sanguigni.
  • analisi per diagnosticare la malattia cardiaca. Esaminare le sostanze presenti nel sangue caricato per trasportare il colesterolo. Se i risultati sono anormali, il paziente può essere esposto a un rischio di malattie cardiache.

interpretare i risultati di un test del sangue

I risultati di un’analisi sono generalmente generalmente Accompagnato da una serie di numeri, che si chiama valori di riferimento o valori normali. Si basano sui risultati considerati normali per un gruppo sano di persone e mostrare cosa dovrebbe essere simile a un risultato “normale”.

Un emogramma del sangue o test di prova, misurare i diversi componenti e le caratteristiche del sangue:

ematiers (RBC) o eritrociti.

Questi sono i globuli rossi, la cui funzione è trasportare i polmoni dell’ossigeno a tutte le cellule del corpo. Queste sono le cellule più numerose nel sangue. Dentro c’è l’emoglobina (HB), che è responsabile del trasporto di ossigeno e dà sangue il suo colore rosso caratteristico. In caso di anemia, ad esempio, il numero di globuli rossi e i livelli di emoglobina sono bassi.

Questo parametro consente anche di analizzare altri dati come la media corpuscolare Volume (VGM, che si riferisce alla dimensione dei globuli rossi), l’emoglobina media (TCMH, che indica la quantità di emoglobina in ciascun caldale) e la concentrazione corpuscolare media nell’emoglobina (CGMH, associata alla quantità di emoglobina nell’ematie ). I valori considerati normali per i globuli rossi sono da 5 a 6 milioni da Microliter (μL) negli uomini e da 4 a 5,5 milioni di Microliter (μL) nelle donne.

Leucociti.

Questi sono i globuli bianchi e riflettono l’attività di difesa dell’organizzazione. Il numero di leucociti aumenta in infezioni e alcune malattie infiammatorie. Pertanto, questo parametro consente generalmente di valutare la possibilità di un’infezione. Ci sono diversi tipi di leucociti, neutrofili, linfociti, monociti e eosinofili. Ognuno di loro svolge un ruolo specifico nella difesa contro i microrganismi. Nelle infezioni batteriche, ad esempio, il numero di neutrofili è più alto. I valori normali sono tra 4.000 e 11.000 / mm3 per uomini e donne.

i pad.

Partecipano alla coagulazione del sangue.Se il loro numero è troppo basso (il normale è tra 130.000 e 450.000 / ml), significa che potrebbe esserci un problema come malattie ematologiche e disturbi del fegato, due delle principali cause di alterazione del loro numero.

I parametri misurati con i dati biochimici sono:

bilirubina.

è un pigmento giallastro risultante dal degrado dei globuli rossi . Il fegato si decompone in modo che possa essere espulso dagli sgabelli. Permette di valutare la funzione epatica e biliare. I livelli sono alti quando il fegato non può metabolizzarlo correttamente (epatopatie) o in presenza di problemi di escrezione della bile (ad esempio, calcoli biliari). In alcuni casi, può produrre una carnagione giallastra (ittero). I normali valori di bilirubina sono tra 0,3 e 1,3 mg / dl.

urea.

misura la funzione renale e il grado di idratazione. Fornisce informazioni sulla funzione renale. I livelli sono tra 7 e 20 milligrammi per decilitro (mg / dl).

creatinina.

Questo composto organico è filtrato dai reni ed escreti nelle urine. Questo valore consente di controllare il funzionamento dei reni. I valori normali sono compresi tra 0,7 – 1,3 mg / dl in uomini e 0,5 – 1,2 mg / dL nelle donne.

ionogram.

anche partecipa allo studio della funzione renale. Analizza i valori di sodio, potassio e cloro. Sono generalmente identificati dal simbolo della tavola periodica (NA, K e CL, rispettivamente). I normali valori di sodio sono tra 135-145 milliequivalenti per litro (Meq / L), i valori di potassio compreso tra 3,5-5 millimoli per litro (mmol / l) e valori di cloro compresi tra 100-105 mmoli / l.

acido urico.

è prodotto nel nostro corpo dopo aver messobolato i nutrienti e i componenti del sangue. Un’alta concentrazione può essere collegata a calcoli di gotta o reni. I normali valori di acido urico sono compresi tra 2,4 – 6 mg / dl per le donne e 3,4 – 7 mg / dl per uomo.

transaminasi.

Questi enzimi sono all’interno delle cellule del fegato. Sono usati per rilevare potenziali patologie nelle funzioni del fegato. I valori sono indicati come segue: GOT / ALT (valore normale tra 5 – 50 unità per litro (U / L) negli uomini e 5 – 35 U / L in donne; GPT / AST (0 – 41 U / L) e GGT (11 – 50 U / L). Se sono più alti, questo può essere un segno di infiammazione e può andare dall’epatite agli effetti tossici dell’alcol o di determinati farmaci.

glucosio.

indica la quantità di carboidrati (zucchero) presente nel sangue. È considerato la principale fonte di energia delle cellule. I livelli possono variare a seconda del tempo del giorno Quando il campione viene rimosso. I livelli normali vanno da 70 mg / dl a 110 mg / dl. Permette il diabete di diagnosticare quando i livelli di digiuno sono più elevati.

colesterolo.

analizza grassi o lipidi e alcune delle loro frazioni sono studiate: il colesterolo” buono “(HDL, lipoproteine ad alta densità) e il colesterolo” cattivo “(LDL, Lipoproto Ines di bassa densità). A causa del suo carattere grasso, non è solubile nell’acqua del sangue, quindi ha bisogno di una lipoproteina per aiutare: LDL e HDL sono i più comuni. Il primo trasporta il colesterolo ai tessuti (da cui il nome “cattivo”) e il secondo lo elimina (“buono”). Si ritiene che un corretto livello di colesterolo del sangue sia inferiore a 200 mg / dl di colesterolo totale.

Si noti che i dati possono variare a seconda del laboratorio, dell’età, del sesso, del fitness o della dieta. Il medico ti aiuterà a leggere e interpreterà i tuoi risultati in base alle tue peculiarità.

Non dimenticare l’importanza del controllo medico regolare per verificare lo stato generale della salute e lo sgomento da possibili patologie. Una dieta sana e un esercizio regolare ti aiuterà a sentirti meglio e prevenire possibili malattie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *