Articles

Denier.Catholique.fr – Grazie per il vostro supporto per la missione del Church – Denier of the Chiesa cattolica

Condizioni generali di utilizzo del servizio regalo tramite SMS a beneficio della Chiesa cattolica

Queste condizioni d’uso generali hanno lo scopo di definire i termini e le condizioni in cui il “UADF ( Unione delle associazioni diocesane della Francia) con sede a 58 Avenue de Breteuil 75007 Parigi, associazione di tipo legge 1905 Elencata nella National Elenco delle Associazioni Sotto il numero W 387 565 237, (di seguito la Chiesa Catholique) offre ai suoi donatori la donazione SMS (di seguito ” Servizio “o” Servizio regalo da parte di SMS “).

L’utente attesta di alimentare, l’autorità e la capacità necessaria per la conclusione e l’attuazione degli obblighi previsti da questi. L’uso del servizio svolge l’accettazione completa di questi termini e condizioni d’uso.

Definizioni

Definizioni

Ciascuna delle espressioni di seguito citate in questi termini e condizioni d’uso e le sue appendici , il seguente significato:

“donatore / i” significa (NT) qualsiasi persona fisica, in possesso di un’offerta mobile da uno degli operatori interessati, avendo donato nel quadro dell’esecuzione di questi.

“Breve numero corto” indica un breve codice a 5 cifre, 92377, che identifica il servizio, riservato con l’Associazione French Mobile Marketing da parte della Chiesa cattolica.

“Operatori” si riferisce agli operatori mobili Bouygues Telecom, Orange e SFR.

“Servizio”: il servizio di donazione SMS, oggetto di questi termini di utilizzo che la Chiesa cattolica mette in atto dal 1 ° dicembre, 2020.

” SMS (breve servizio messaggi) “indica un servizio di messaggistica Consentire l’invio e la ricezione di messaggi alfanumerici o binari da un terminale mobile.

“Terminale”: apparecchiature terminali che possono essere collegate alla rete di radio telecomunicazioni aperte al pubblico.

” SMS-MO “o servizio mobile messaggio SMS-MO ha origine: Designa un SMS emesso da un donatore dal suo terminale mobile.

” SMS-MT “o Servizio di messaggi brevi terminato: designa un SMS ricevuto da un donatore il suo terminale mobile.

Articolo 1 – Oggetto

La Chiesa cattolica offre ai potenziali donatori per affrontare le loro donazioni di due (2), cinque (5), dieci (10) o venti ( 20) Euro da SMS a 92377 tramite il servizio.

Articolo 2 – Descrizione e modalità d’uso del servizio

Il servizio di donazione da parte di SMS consente al potenziale donatore di donare al cattolico Chiesa tramite un SMS inviato al breve numero 92377.

2.1 Il potenziale donatore invia “donazione”, “DON2”, “DON5”, “DON10”, “Dona 20 “, mediante SMS, ha detto SMS-MO, a uno specifico numero corto che è 92377. Il donatore riceve successivamente un SMS di conferma, ha detto SMS-MT, incluso un messaggio di conferma del regalo.

Nel caso di Donazioni La cui importo è strettamente superiore a 5 euro, il donatore riceverà due SMS-MOS; Seguendo l’invio del primo SMS-MO contenente la donazione della parola il donatore riceverà un primo SMS-Mt che lo chiederà di confermare il regalo, inviando la parola chiave OK.

L’invio di una donazione tramite il Don Don by SMS può essere fatto solo al breve numero 92377. L’invio di SMS a qualsiasi altro numero può comportare la responsabilità della Chiesa cattolica.

L’invio di un SMS “DON2” a 92377 corrisponde a una donazione di due (2) euro. L’invio di un SMS “DON” o “DON5” a 92377 corrisponde a una donazione di cinque (5) euro. L’invio di un SMS “DON10” a 92377 corrisponde a una donazione di dieci (10) euro. L’invio di un SMS “DON20” a 92377 corrisponde a una donazione di venti (20) euro. Il donatore può fare una o più donazioni al 92377 entro il limite di 40 € al mese.

per i donatori che tiene un abbonamento arancione mobile (ad eccezione di un pacchetto bloccato) e titolari di donatori di un abbonamento mobile SFR (Ad eccezione dei clienti prepagati e del pacchetto bloccato che non può donare da SMS), la donazione effettuata dal donatore sarà (a) posticipata sulla fattura mensile mobile di quanto segue l’invio del regalo da SMS. La fattura sarà pubblicata e indirizzata dall’operatore al donatore.

Il dono di SMS è disponibile solo in Metropolitan France per i clienti di Bouygues Telecom, Orange e SFR.

Il IMPORTO Il corrispondente sarà accumulato cumulato e in concomitanza con il pagamento degli importi dovuti nell’ambito dell’offerta mobile dell’operatore in questione.

Per i detentori dei donatori dell’offerta prepagata o un pacchetto bloccato arancione, le donazioni fatte saranno ( a) Appati / i del suo credito.

2.2 Il donatore è probabile che riceva ricordi dalla Chiesa cattolica.Le sollecitazioni della Chiesa cattolica saranno in grado di intervenire in qualsiasi momento.

Il donatore può opporsi a queste richieste inviando fermi gratuitamente da SMS a 92377.

2.3 Qualsiasi donazione fatta ottenere una ricevuta fiscale (cfr. Articolo 5).

Articolo 3 – Prezzo del servizio

Il costo dell’invio di SMS a 92377 non è sovraccaricato; Ma secondo il tuo pacco, l’invio di un SMS può essere pagato. La donazione di due (2), cinque (5), dieci (10) o venti (20) euro da SMS sarà applicata dagli operatori interessati e donati alla Chiesa cattolica.

Articolo 4 – Termini di regolamento

Gli operatori forniscono a nome della Chiesa cattolica la raccolta delle donazioni di due (2), cinque (5), dieci (10) o venti (20) euro con il donatore come parte dell’insediamento della loro offerta mobile.

Articolo 5 – Gestione della ricevuta fiscale

5.1 Qualsiasi donazione fatta da un donatore gli consente, se desidera, di ottenere una ricevuta fiscale.

Nel caso in cui l’utente è imponibile, la ricevuta fiscale gli consente di beneficiare di una riduzione fiscale del 66% entro il limite del 20% del suo reddito imponibile.

Disposizioni che La donazione (s) di due (2), cinque (5), dieci (10) o venti (20) euro sono state raccolte dagli operatori, il donatore può ottenere una ricevuta fiscale con la Chiesa cattolica.

5.2 Le ricevute fiscali non saranno sistematicamente stabilite per le donazioni Ricevuto da SMS se non espressamente richiesto dai donatori: possono in qualsiasi momento chiedere di ricevere la ricevuta fiscale corrispondente alle loro donazioni affrontando la Chiesa cattolica.

5.3 A tal fine, la Chiesa cattolica Su:

– Una ricezione fiscale della ricevuta fiscale in conformità con le norme fiscali

– un dispositivo per l’identificazione del donatore.

Il donatore può richiedere Per ricevere una ricevuta fiscale inviando un’e-mail a [email protected] specificando bene nell’oggetto “Don by SMS”

5.4 relativo alle informazioni trasmesse dal donatore sull’istituzione della ricevuta fiscale, Il donatore è l’unico responsabile per l’accuratezza delle informazioni trasmesse e intraprende la sua responsabilità all’amministrazione in caso di informazioni errate trasmesse, che l’errore è volontario o accidentale. La Chiesa cattolica avverte il donatore dei rischi sostenuti in caso di utilizzo della ricevuta fiscale se non ha pagato la fattura dal suo operatore.

Articolo 6 – Impegni e responsabilità

6.1 Responsabilità di il donatore. Il donatore si impegna a rispettare tutte le disposizioni di questi. Qualsiasi rivendicazione o domanda relativa all’uso del servizio deve essere fatta alla Chiesa cattolica via e-mail all’indirizzo [email protected]

il donatore è responsabile per gli usi realizzati dal suo terminale se o meno Sono espressamente autorizzati da lui.

Il donatore si impegna a non utilizzare il servizio in violazione intenzionale o non qualsiasi legge o normativa nazionale o internazionale in vigore, nonché qualsiasi atto legale e tutte le altre regole aventi diritto.

si impegna a non interferire nell’uso e nel godimento del servizio da parte di altri utenti e non utilizzare il servizio per trasmettere virus o altri programmi dannosi.

Il donatore è e rimarrà esclusivamente e pienamente responsabile per i dati che coglie e invia.

6.2 La Chiesa cattolica è l’editore del servizio ed è come tale responsabile per la corretta fornitura del servizio al donatore secondo le modalità qui descritto qui.

Articolo 7 – Proprietà intellettuale

7.1 La Chiesa cattolica garantisce che sia autorizzato solo a utilizzare la Chiesa cattolica dell’emblema o la conferenza dei Vescovi della Francia o dell’Unione Associazioni diocesane della Francia sul territorio francese e per usare il logo e il nome della Chiesa cattolica.

7.2 L’uso del servizio non conferisce alcun diritto di proprietà o sfruttamento ai donatori su tutti i segni e / o logotys della Chiesa cattolica relativa al servizio.

7.3 Il donatore si impegna a non minare i loghi, i marchi e altri elementi della proprietà intellettuale della Chiesa cattolica e / o relativa al servizio Don Don tramite SMS.

Articolo 8 – Dati personali

8.1 I dati raccolti nel quadro del servizio vengono elaborati e utilizzati dalla Chiesa cattolica come parte della fornitura del servizio e ove applicabile a stabilire e inviare i donatori le ricevute fiscali e il sollecitamento di cui all’articolo 2.2 delle presenti Condizioni d’uso.

8.2 In conformità con la legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978, relativo al calcolo, ai file e alle libertà, come modificato dalla legge n. 2004-801 del 6 agosto 2004, il donatore può in qualsiasi momento accedere alle informazioni riguardanti e di proprietà del Chiesa cattolica, chiedi la loro modifica o cancellazione da parte della posta semplice all’indirizzo, [email protected]

8.3 La Chiesa cattolica potrebbe essere richiesta per comunicare le informazioni relative al donatore nel contesto delle requisizioni giudiziarie.

8.4 Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978, su informazioni, file e libertà, come modificato dalla legge n. 2004 -801 del 6 agosto 2004, si afferma che i dati personali raccolti siano Obbligatorio per l’identificazione del donatore di servizio e per le esigenze di gestione delle operazioni effettuate in esecuzione del servizio. Come tale, saranno oggetto di trattamenti computerizzati il cui manager è la Chiesa cattolica.

8.5 La Chiesa cattolica prende tutte le misure per garantire la protezione e la riservatezza di queste informazioni o dati che possiede e / o offerte In conformità con le disposizioni legali.

8.6 L’elaborazione del computer dei dati personali dei donatori è stato oggetto di una dichiarazione prima del cnil.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *