Articles

EP1565112A1 – ANCILLARS D Rimozione di materiale osseo e metodo di produzione – Brevetti Google

– Nucillari della rimozione del materiale osseo e metodo di fabbricazione

La presente invenzione riguarda strumenti o ancillars per la rimozione di materiali ossei per la chirurgia dell’anca o della protesi del ginocchio, in particolare a una grattugia per l’installazione di un’anca protesi e un blocco di taglio per la posa di una protesi del ginocchio. La presente invenzione riguarda anche un kit ausiliario per il chirurgo, in particolare per l’installazione di una protesi dell’anca comprendente una raspa secondo l’invenzione e / o per l’installazione di una protesi del ginocchio comprendente un blocco di taglio successivo. L’invenzione.

Grattugiatori, blocchi di taglio o altri ancillars per la rimozione dei materiali ossei sono ben noti nel campo. Questi accessori devono essere sufficientemente difficili e resistenti all’usura per attaccare l’osso o sopportare gli alti stress derivanti dall’azione di una lama, con i quali collaborano, sull’osso. Fino ad ora, i materiali metallici sono sempre stati usati che sono sufficientemente resistenti all’usura per attaccare l’osso. Inoltre, possono essere riutilizzati dopo la sterilizzazione con l’autoclave.

Tuttavia, questi accessori sono costosi da fabbricare, sia dal materiale utilizzato che dalla tecnica di produzione (lavorazione). Inoltre, non è ausiliabile, per motivi di sicurezza per i pazienti, una raspa o un blocco di taglio di questo tipo vengono riutilizzati una seconda volta da un chirurgo dopo che si è svolto se stesso. Nuova sterilizzazione, in particolare a causa del rischio relativo alle infezioni tali come Kreuztfeld Jacob. L’invenzione mira a superare questi svantaggi proponendo un ausiliario per la rimozione del materiale osseo, per l’installazione della chirurgia della protesi, in particolare una grattugia per l’installazione di una protesi dell’anca e / o un blocco di taglio per l’installazione di una protesi del ginocchio, che è più semplice da fare, meno costosa e adattarsi meglio alla realizzazione di ancillars per uso unico.

Aspetto successivo dell’invenzione, il dispositivo accessorio è come definito nella rivendicazione 1.

Quindi quando gli accessori sono riscaldati, ad esempio in un’autoclave per tentare il “restnilize”, ad una temperatura per esempio Ple 137 °, gli inserti in metallo sono distaccati irreversibilmente dal corpo e non possono più essere utilizzati. È sicuro, così come un nuovo accessorio sterilizzato dovrà essere preso per un’operazione futura. Producendo questi elucidi in gran parte in plastica, il processo di produzione è notevolmente facilitato (è possibile un processo di stampaggio a iniezione) e diminuisce il costo della materia. Fino ad ora, si pensava che il materiale plastico non fosse adatto alla fabbricazione di tali accessori, sia per ragioni di durezza che dal fatto che era preferibile essere in grado di riutilizzare gli accessori. Tuttavia, poiché la plastica utilizzata è sufficientemente dura, si adatta al materiale o sosterrà le sollecitazioni legate all’azione di una lama sul materiale osseo. Inoltre, realizzando gli accessori in plastica, le capacità sono aumentate per fabbricare un singolo uso ausiliario, chiamato “monouso”.

Accanto a una raffinatezza dell’invenzione, la durezza del materiale plastico è scelto vicino a quello del materiale osso, ad esempio dal 5 al 30% più alto.

realizzando così la grattugia o il blocco di taglio in tale materiale, uno garantisce che gli accessori possono essere utilizzati solo per un’unica operazione, Il materiale rimuove rapidamente durante l’operazione in modo che l’ausiliario sia deteriorato troppo alla fine dell’operazione da riutilizzare per un’altra operazione. p.>

A seconda di un miglioramento dell’invenzione, il materiale plastico è scelto così Per deteriorarsi o oltre una temperatura TI compresa tra 50 ° C e 200 ° C di preferibilmente compreso tra 70 ° e 150 ° in particolare o oltre una temperatura pari a 137 °. Così come il chirurgo, se esegue una sterilizzazione per autoclave, e in particolare una sterilizzazione almeno 137 ° C per garantire che tutti i prioni siano ben eliminati, vedranno il suo blocco di taglio o la sua grattugia deteriorata e non può più usarli.

In effetti, la prima sterilizzazione viene eseguita dall’esposizione a raggi γ o β. È possibile solo una volta. In effetti, una seconda mostra deteriora la plastica per sviluppo di radicali liberi. Pertanto, l’unica possibilità di ri-sterilizzare dopo il primo uso era fino ad ora il passaggio in autoclave. Secondo questo miglioramento, questo non è più possibile poiché gli accessori nell’autoclave si deteriorano e si auto-distrutti.Pertanto, non si può più riutilizzare gli accessori, in modo legale, il chirurgo può sempre riutilizzare gli accessori senza recitare, ma ovviamente i suoi rischi e pericoli occupazionali. Secondo una forma di realizzazione particolarmente preferita, il materiale plastico è un materiale termoplastico, in particolare un polivinile, poliolefina, poliammide o simili, e il deterioramento viene effettuato in particolare dall’adulto.

Questi materiali non sono strutturalmente molto forte. Tuttavia, sono ideali per l’uso come grattugia o blocco di taglio per la rimozione dei materiali, che a priori può sembrare sorprendente, sapendo che si potrebbe aspettare una raspa o un blocco di taglio è costituito da un materiale avente una certa durezza e un certo meccanico forza. Si scopre, tuttavia, che questo blocco di grattugia o tazza che ha almeno in parte un materiale termoplastico è perfettamente adatto per l’uso. Inoltre, il materiale termoplastico si deteriorando ammorbidendo a 137 ° C, o ad una temperatura inferiore a 137 °, uno è certo che il chirurgo non sarà in grado di riutilizzare questi accessori. Infine, poiché sono in gran parte fatti di plastica, sono poco costosi e quindi possono essere eseguiti su larga scala ed essere lanciati senza questo coinvolgendo costi operativi troppo elevati.

La presente invenzione mira a anche un chirurgo protesico Kit, incluso l’anca o le ginocchia, comprendente una grattugia secondo l’invenzione e altri Elnels anche realizzati in plastica o un kit comprendente un blocco di taglio secondo l’invenzione e uno o più altri elfi anche realizzati in plastica, il kit viene imballato sotto vuoto o sotto atmosfera sterile.

Accanto a migliorare l’invenzione, gli accessori comprendono almeno un inserto in un materiale significativamente più duro del materiale rispetto al materiale in plastica, ad esempio un metallo, l’inserto è annegato almeno parzialmente nel materiale plastico ed essere in contatto diretto con il materiale plastico.

Quindi, quando ad esempio la plastica è ammorbidita (caso di tè Rmoplastic) o si deteriora mediante decomposizione (plastica termoindurente), contatto con le interruzioni di inserimento, quest’ultimo può staccare dal corpo degli accessori o prendere una posizione non operativa e gli accessori diventano inutilizzabili. Secondo un miglioramento dell’invenzione, gli accessori comprendono una porzione di un materiale di memoria a forma, più difficile della plastica, il materiale di memoria di forma che prende oltre una determinata temperatura TI, una prima forma, e sotto questa determinata temperatura è una seconda forma, il la prima forma tale che quando la temperatura supera TI e il materiale prende da sola questo primo modulo segue almeno una distruzione parziale degli accessori.

I miglioramenti sono definiti in rivendicazioni da 2 a 8. La presente invenzione influisce ulteriormente Un metodo di rivendicazione 10.

La figura 1 mostra una raspa secondo il taglio di un osso per la posa di una protesi dell’anca.

La figura 2 mostra un blocco di taglio per tagliare un femore o osso tibia. La figura 3 rappresenta un kit secondo l’invenzione. La figura 4 mostra una variante del blocco di figura 2.

La figura 5 mostra una variante della grattugia della figura 1. La figura 6 mostra una fragola ciselica secondo all’invenzione.

in figura 1, è rappresentato una grattugia 1 per una protesi dell’anca. Consiste in una maniglia con impugnatura cilindrica prigionaria 2 e una porzione 3 della raschia della setola delle asperità per strofinare l’osso per ridurlo alla polvere.

parte 3 di grattugia S al termine della maniglia 2 con un sistema a scatto.

La porzione grattugiata 3 è realizzata in plastica, specialmente in polietilene basso o ad alta densità (PEBD, HDPE), polipropilene, in poliacetale, PVC, ecc.

Il Gli ammorbidori ad ammorbidiscono a 104 ° C e inferiore a 108 – 120 ° C, la sua durezza di punteggio di essere 45-55.

L’HDPE si addolcisce a 123-127 ° C e inferiore a 125-135 ° C, è il suo La durezza della riva f uguale a 65-70. Il PP ammorbidisce a 149 ° C e inferiore a 170 ° C, per una durezza della costa di 80. La maniglia 2 è fatta di plastica, ad esempio in HDPE.

In un’altra forma di realizzazione, mostrata nella figura, le asperità della porzione grattugiata 3 sono formate dagli inserti 4 in materiale più duro, in particolare in metallo, che sporge dalla plastica, lì NT annegato per una grande parte.

Per formare la grattugia 3, una stampatura di casting o iniezione viene eseguita in uno stampo, gli inserti 4 sono posizionati prima dell’iniezione nella posizione che si desidera avere nella plastica finale del volume, quindi Il materiale plastico viene versato nello stampo e ha permesso di raffreddare per ottenere la ghiaia finale.

Gli inserti aumentano anche la rigidità della raspa. Quando la grattugia viene introdotta in un’autoclave per un’ulteriore sterilizzazione, la plastica è ammorbidita oltre la TI e gli inserti si staccano dal materiale plastico. La raspa non è più utilizzabile. Nel caso di una grattugia senza inserti (le asperità sono la plastica più dura dell’osso) la raspa è anche inutilizzabile, le asperità tendono a scomparire quando i motivi di plastica.

Avanti un’altra forma dell’invenzione, il Grater 3 è formato fusione o iniezione di materiale plastico rivestimento almeno parzialmente, e preferibilmente completamente, una canna 5 in un materiale duro, in particolare in un metallo con memoria di forma. Prima di scorrere il materiale plastico viene portato ad alta temperatura (maggiore di TE, che è inferiore a 137 ° C) l’asta e gli conferisce una data forma, ad esempio trasformata in U, come quando la canna 5 si deforma per prendere il modulo dato In questione, rompe il materiale, in particolare la plastica, meno sodo di quello, che lo circonda e la raspa è inutilizzabile. Nella figura 2, viene mostrato un blocco di taglio 6 per una protesi del ginocchio. Questo blocco 6 è costituito da un corpo 7 della forma parallelelepipedica trafitta con due fori 8 per il fissaggio da viti all’osso da tagliare e comprende due slot 9, chiamati orizzontali e due slot 1 1 inclinato, con il quale può essere filettato. Taglio Lame per rivendere le ossa per installare la protesi, gli slot 9 e / o 1 1 vengono scelti a seconda dell’angolo di attacco della tazza desiderata.

Il blocco di taglio è realizzato in plastica, specialmente in PEBD, in HDPE, PP o il Come.

è formato da stampaggio a iniezione. Allo stesso modo, quanto per la grattugia descritta sopra, inserti in metallo, con o senza memoria di forma, hanno almeno parzialmente incorporato nella massa di materiale plastico. Come visto in Fig. 4, gli inserti in metallo, sotto forma di fili, sono disposti su entrambi i lati delle aperture delle slot 9 e 11, al fine di supportare le lame inserite nelle fessure durante la loro azione. Coppa sull’osso. Nella figura 3, è rappresentato un vassoio imballato sotto vuoto da un film di plastica sigillato sui bordi del vassoio. In questo altopiano, è ricco di diversi usibili accessori cosiddetti, alcuni di essi o preferibilmente tutti, essendo parzialmente o interamente in uno o più materiali che si deteriorano oltre una temperatura TI tra 50 ° C e 200 ° C., preferibilmente tra 70 ° C e 150 ° C, specialmente a o oltre 137 °.

La durezza dell’osso è una funzione dell’applicazione, del paziente, e in particolare della sua età. A seconda della destinazione di ciascun accessorio, seguendo ad esempio che è destinato ad attaccare l’osso spugnoso (meno duro) o corticale (più duro), uno sceglierà un materiale plastico adatto.

A Fig. 6, viene mostrato una cavigliera o una fragola della caviglia.

La taglierina 20 comprende una canna 21 e una testa emisferica 22. lame metalliche 23 sono incorporate nella massa di massa. Testa di plastica 22 e sporge , per attaccare l’osso. È anche possibile, al posto delle lame, per formare le costole 23 realizzate in plastica più duramente dell’osso, modellando in uno stampo adatto, vale a dire con scanalature corrispondenti alle costole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *