Articles

I manifestanti sostengono la giustizia a Villanueva

cento persone si sono riuniti sabato a Montreal- nord per dimostrare accanto alla famiglia di Giovane Freddy Villanueva, ucciso da un poliziotto il 9 agosto, per chiedere al governo di tenere il pavimento e pagare le spese dell’avvocato di tutte le famiglie coinvolte nell’evento.

I manifestanti si sono riuniti all’inizio del pomeriggio Sabato al parco di Henri-Bourassa, dove i giovani freddy caddero sotto i proiettili della polizia. Poi hanno iniziato una passeggiata che doveva guidarli all’ufficio del membro della guida di Bourassa-Sauvé, linea Beauchamp.

La madre di Freddy, Lillian Villanueva, ha aperto la processione che ha una parata silenziosa. Nelle strade di North Montreal. “Non c’è giustizia”, lanciata, lacrime nei suoi occhi.

La sorella della vittima e del portavoce per la famiglia, Patricia Villanueva, ripetuto diversi presi che l’unica cosa che la famiglia è stata richiesta il governo parlerebbe. Secondo lei, il 2 dicembre il governo lo ha promesso che avrebbe pagato gli avvocati per tutte le famiglie coinvolte nel caso. Da allora, il governo avrebbe volato-faccia.

“È una persona che lavora per il governo che ha ucciso mio fratello. Penso che abbiamo il diritto di pagarci un avvocato, non solo per quattro giorni ma per tutta la preparazione e per la durata dell’indagine e anche per le altre due vittime ferite dal proiettile “, ha aggiunto.

Il lavoro dell’inchiesta, che doveva iniziare il 16 febbraio, erano posticipato. Ma secondo la sorella dei giovani freddy, anche se le famiglie hanno più tempo, è il denaro che manca.

I rappresentanti della coalizione contro la repressione della polizia e l’abuso (schifo), sostenevano che gli agenti di polizia erano ingiusti da essere rappresentati da sei avvocati pagati dallo stato mentre le famiglie di entrambi i testimoni.

“Se le famiglie delle vittime non hanno rappresentazione legale, è chiaro che ci sarà uno squilibrio a livello delle forze in presenza”, ha detto uno dei portavoce della coalizione, Alexandre Popovic. La merda ha presentato un reclamo venerdì al riguardo al Ministero della Sicurezza pubblica.

Il gruppo di Montreal-Nord Republik è stato presente anche all’evento. “Stiamo mettendo in procinto una parodia della giustizia e un sondaggio prevenuto in anticipo”, ha detto uno dei membri del collettivo, Guillaume Hébert. Secondo lui, il messaggio inviato dal governo è che l’indagine sarà utilizzata solo per approvare il sondaggio di sicurezza del Quebec (SQ).

Aldena Ortiga sapeva freddy o “pipo” poiché era molto piccolo. Amico della famiglia Villanueva, ha camminato sabato per chiedere giustizia e “denunciare ciò che la famiglia e tutti sanno”. “L’intera verità era nascosta,” concluse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *