Articles

il regista Eye in fotografia, come scegliere te

Ti sei già chiesto se c’era un occhio preferito da mirare quando prendi le tue fotografie? Da parte mia, non mi ero mai chiesto la domanda in più di otto anni di pratica … fino a quando un evento arriva a mettere in discussione tutto. Ho deciso di provare una nuova esperienza con il mio occhio guida e lì … Sorpresa!

In questo articolo ti parlerò dell’occhio guida, vale a dire dell’occhio che usi per mirare e incorniciare le tue immagini. Ma ti darò anche consigli per scoprire come determinarlo. Infine, condivido la mia esperienza personale a riguardo, perché per me non è qualcosa di congelato, ti dico perché …

L’occhio dello sterzo è ciò che

L’occhio del regista è l’occhio che preferiamo usare per mirare, Sia in fotografia, tiro con l’arco o qualsiasi altra disciplina che richiede precisione visiva. È quello che ci sembra essere il migliore!

Come sai, oltre a particolari circostanze o un incidente, entrambi abbiamo occhi. Sono in linea di principio identici o almeno molto simili. Succede, tuttavia, che uno di loro è inferiore o vede meno bene. Ma immaginiamo che abbiamo gli stessi occhi. Quando guardiamo un oggetto vicino a noi, abbiamo l’impressione che vediamo meglio con uno dei due. È abbastanza normale e la ragione è semplice.

Questo motivo è la distanza che separa i nostri occhi e crea uno spostamento degli assi della visione. Più un argomento più vicino sarà vicino a noi, più i nostri occhi dovranno “attraversare” per vedere entrambi. Da quel momento in poi, naturalmente tendono a promuoverne uno e fare affidamento su questo sguardo che diventerà gradualmente il nostro sguardo dello sterzo.

Non ci sono regola

per me non c’è veramente una regola offrire il regista. Questo è in particolare una domanda o una capacità visiva. Ad esempio, se abbiamo un occhio meno efficiente, promuoverà naturalmente l’altro.

Alcune persone pensano che se siano giusti, la loro linea guida sarà necessariamente il diritto o se sono rimasti il loro occhio sinistro che sarà dominante. Non è così. La tendenza mostra che è piuttosto il contrario. Un Gaucher userà spesso il suo occhio destro per mirare mentre il retto che userà il suo occhio sinistro.

Questo è ovviamente una tendenza e ci sono eccezioni. Alcuni fotografi “destrimano” usano il loro occhio destro per mirare e gli altri, a sinistra preferiscono prendere le loro foto con l’occhio destro. Quindi, non c’è nessuna regola! Devi sentirlo e stare bene quando miri.

Come determinare l’occhio chiave

Ci sono diversi metodi per determinare il suo occhio di vigilanza. Ma di nuovo, dipenderà da tutti, alle abitudini o al comfort che ci sentiamo quando si fa il test. Ti darò due che ho testato e che sembra essere efficace.

1. La prova delle due mani incollata

  • con i due occhi aperti, metti le mani l’una contro l’altra formando un’apertura di 5 cm tra i due aventi gli indici e i pollici in contatto.
  • Punto questa apertura verso un oggetto a una distanza di circa 5 metri mantenendo entrambi gli occhi aperti.
  • Chiudi l’occhio sinistro mantenendo l’occhio destro aperto, quindi invertire, chiudere l’occhio destro mantenendo il aprire l’occhio sinistro.
  • Il tuo occhio guida sarà quello con cui il soggetto non verrà spostato.

Piccola dimostrazione con il video di Pierre-Etienne Mestre

2. Il test di dito fisso

i due occhi aperti, punta con il pollice un oggetto a una distanza di circa 5 metri. Quindi chiudi il tuo occhio sinistro e mantieni l’occhio destro aperto.

Lì, ci sono due possibili situazioni:

O sei nella prima situazione, illustrata sopra, quindi la tua linea guida è il tuo diritto occhio.

O sei nella seconda situazione, illustrata sopra, allora il tuo regista sarà il tuo occhio sinistro. Questo test può essere fatto con l’occhio aperto a sinistra e l’occhio destro chiuso, allora otterrai il risultato inverso.

la mia esperienza personale

Quando ho iniziato l’immagine nel 2008, il mio L’occhio sinistro è avvenuto naturalmente come quello che vorrei usare le mie foto.Non mi sono mai fatto davvero una domanda a questo livello. Ho usato i miei dispositivi riflessi in questo modo molti anni. Come sapete che il riflesso ha un mirino centrale, allineato con l’obiettivo.

nikon D750 mirino centrato (riflesso)

Un giorno, ho avuto un altro modello della fotocamera nelle mani e mi sono sentito a disagio. Senza comprensione, mi sono costretto a usarlo come ho fatto con la mia SLR. Più tardi, per viaggiare, ho optato per un dispositivo ibrido da Fujifilm, X-E2, il cui mirino è sul lato sinistro dell’alloggiamento. Il mio naso è stato sistematicamente schiacciato sullo schermo. Con tutti gli inconvenienti che questo ha. Continuo a continuare a usare il mio occhio sinistro all’inizio.

mirino decentro per il mirino a sinistra del Fujifilm X-E2 (ibrido)

il clic

un giorno, leggendo un articolo sul Uso dei dispositivi di telemetria, vedo che i fotografi di strada o i ritratti che lavorano con questo tipo di dispositivo promuovono l’occhio destro per tenersi in contatto con il loro soggetto attraverso l’occhio sinistro visibile. Infatti, i dispositivi di telemetria hanno anche un mirino decentrato sulla sinistra dell’alloggiamento.

È quando mi sono detto che ho dovuto cambiare il mio modo di lavorare e che cerco di cambiare il mio occhio di vista.

Cambia

Come puoi immaginare , l’inizio è stato piuttosto complicato. La modifica di un’abitudine “cattiva” è spesso più lunga e più difficile di iniziare con la giusta abitudine dall’inizio. Tuttavia, ho persistito … è stato un po ‘come readinging per guardare nel mirino. Delicatamente ho iniziato a farlo e trovare un po ‘di conforto. In poche settimane, ho preso il mio occhio giusto senza chiedermi alcuna domanda. La nuova abitudine è stata allestita.

Oggi, quando mi chiedo la domanda, non riesco a immaginare che volessi dall’altro occhio pochi mesi fa.

conclusione

Qualunque sia l’occhio Utilizzi oggi per scattare le tue foto, chiediti la questione se questa scelta sia giudiziosa, se ti fai davvero tu e se non ti saresti più facile scattare le tue foto usando il tuo altro occhio.

Se questo è il caso e vuoi cambiarlo, non scoraggiarti, costringerti un po ‘sull’altro occhio e vedere cosa dà, cosa ti senti nel fare qualche giorno in a riga. Se hai gradualmente sentito che il disagio svanisce, persistente e riconsiderare la domanda per prendere la tua decisione.

Sappi che nulla è mai congelato e che l’essere umano è capace di una buona dose. Adattabilità. Quindi, anche se non è semplice o naturale, puoi cambiare le tue abitudini. Sono contento di aver avuto la possibilità di mettere il mio occhio in un altro tipo di fotocamera. E se fosse rifatto, farei la stessa scelta.

E tu, con che occhio tiri a? Questo ti sembra coerente, confortevole, pratico o a volte ti dice che dovresti cambiare, che avresti più facile? Dimmi quali sono le tue impressioni e un feedback sono impressioni a riguardo nel commento qui sotto.

Grazie per il piacere di leggerli.

Inoltre, sei libero di ricevere il mio libro “Bene, inizi con la fotografia digitale e le tue foto “che fornisce il seguente consiglio essenziale:

  • la giusta scelta di attrezzature
  • I 7 suggerimenti per l’avvio di buoni
  • le 9 nozioni tecniche di base
  • le 4 nozioni tecniche per andare più lontano
  • Impostazioni veloci per riuscire le tue foto

wordpress:

mi piace caricare .. .

Condividi Articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *