Articles

magali (Italiano)

Il compleanno di papà

stasera, celebriamo il compleanno del padre. Magali vorrebbe offrirgli un bel regalo, ma non ha soldi. Arnaud lo riceve. È il suo fratello maggiore otto. I genitori hanno spiegato alla loro cara figlia:

-Sai quattro anni e mezzo. Quando hai imparato a contare nella scuola elementare, riceverai anche denaro in tasca domenica.

Ma per il momento, non lo fa.

Magali salì le scale e si diresse verso la stanza del suo grosso fratello. È entrata.

-Arnaud. Cosa offrirai papà per il suo compleanno?

-i lo comprerò un grazioso legame, con piccole farfalle.

-Non vuoi prestarmi soldi? Vorrei anche fare un regalo a papà.

-No, rispose il fratello maggiore, non voglio prestarti i miei soldi. Come non ottieni, non sarai in grado di restituirmi. Chiederà altrove.

-Non sei gentile!

Il nostro amico è andato giù per le scale, a Piccolo triste.

Attraversava il giardino, poi scivolò sotto la siepe e passò sul sentiero a terra lungo il campo di grano. All’improvviso, ha avuto un’idea. Se ha richiesto consigli ai suoi amici …

Accarezzando le orecchie di grano, è andata alla grande pietra bianca nel mezzo del campo. Di seguito è riportata una tana dove vive il tipo gentile. Magali si sedette davanti all’ingresso e chiamato il suo amico tre volte.

-gentil coniglio, bel coniglio, bel coniglio.

-sì, rispose il piccolo animale indicando la museruola. Cosa sta succedendo?

-today sta festeggiando l’anniversario di mio padre. Vorrei offrirgli un bel regalo, ma non so cosa comprarlo. E soprattutto, non ho soldi. Non avresti una buona idea da darmi?

-oh sì! rispose il bel coniglio. Devi fare un regalo molto bello per tuo padre. Il più bello che puoi trovare. Gli offri una buona grande carota.

La ragazza sorride. Non voleva dare una carota a suo padre per la sua festa. Suo padre non è un coniglio. Voleva qualcosa di meglio.

– Non posso aiutarti, sospirò il bel coniglio.

lui restituito alla sua tana.

Magali camminava ancora più lontano nel campo di grano e si avvicinò al nido dove vive un vecchio topo. Lei non è molto buona. Ripetiene sempre: “È colpa tua”, ma il suo consiglio è a volte prezioso. Il nostro amico ha iniziato quattro gambe e lo chiamò tre volte.

-veille mouse, vecchio topo, vecchio topo.

Vai? Chiese, con la sua voce cleaky.

– Oggi festeggiamo il compleanno di mio padre. Vorrei offrirgli un bel regalo, ma non so cosa comprarlo. E soprattutto, non ho soldi. Non avresti una buona idea da darmi?

-I compleanni, rispose il vecchio topo con una voce un po ‘seccata, è sempre noioso. Devi scegliere i regali ed è costoso. Non dà niente a tuo padre. Ad ogni modo, è colpa sua. Fai un bacio. Nessuno ti rimproverà. Sei ancora piccolo.

Il nostro amico è andato via. Voleva offrire un bel regalo a suo padre. Non voleva seguire il consiglio di amministrazione di questo topo scontroso.

Si avvicinava all’albero dove vive la bella torta. Potrebbe avere una buona idea. Questi uccelli hanno il gusto. Guarnano i loro nidi con cose belle che brillano. Lo chiamava tre volte.

-jolie torta, bella torta, bella torta.

ma il La torta non ha risposto. Era assente.

Magali ha poi preso in prestito il sentiero lungo il bordo del flusso e passa vicino all’albero con scoiattoli. Ha individuato il suo fidanzato in un momento. Lo chiamò.

-ecuruil con occhi molto morbidi, lo scoiattolo dell’occhio molto dolce, scoiattolo con occhi molto morbidi.

– Vuoi, bambina? Rispose lo scoiattolo.

-today festeggia il compleanno di mio padre. Vorrei offrirgli un bel regalo, ma non so cosa comprarlo. E soprattutto, non ho soldi. Non avresti una buona idea da darmi?

-bien sicuro, rispose lo scoiattolo. Dargli una nocciola. Il più bello che puoi trovare. Se vuoi, ti porto a.

-i non offro una nocciola a mio padre, dice la ragazza, sorridendo. Non è uno scoiattolo. Voglio di più per il suo compleanno. Devo trovare qualcos’altro.

Camminando lungo il fiume, Magali raggiunse vicino allo stagno. Si avvicinò all’acqua possibile più vicina ma senza affondare le sue scarpe da ginnastica blu nel fango. Era in mezzo alle canne, un punto rosso nel mezzo del verde. Il nostro amico spesso indossa un complesso rosso. È scomparsa tra le erbe e si precipita perché sono più grandi di lei. Ascoltava i rospi cantando e le anatre di Coincir. Gli uccelli punteggiati.

si appoggiò sopra l’acqua verde e guardò tra i ninfee in fiore. Vide un pesce rosso. Lo chiamò tre volte.

-poise, pesce rosso, pesce rosso, pesce rosso.

il piccolo pesce non rispose. Senza dubbio perché nuotava vicino al fondo. Non sentiamo quando metti la testa sotto l’acqua. La ragazza gridò più forte.

-Poise rosso, pesce rosso, pesce rosso.

– “è Lì?

– Oggi festeggiamo l’anniversario di mio padre. Vorrei offrirgli un bel regalo, ma non so cosa comprarlo. E soprattutto, non ho soldi. Non avresti una buona idea da darmi?

-moi non ho soldi, affermò il pesce rosso. Ho ancora finito. So cosa offrirei mio padre per la sua festa. Lo sofferò una bella bolla di un bel colore.

-Questa è carina, rispose Magali. Questa è una buona idea. Ma non sarò in grado di prendere la bolla per portarlo a mio padre. E mio padre non può chiederlo, per esempio, sulla sua scrivania, perché si romperà non appena lo colpisce. Ti ringrazio, pesce rosso.

Si rivolse poi a una rana che salta dal giglio d’acqua al giglio d’acqua.

-Grenouille, rana verde, rana verde, gridò il nostro amico.

-woquai? Rispose la rana verde.

– Oggi festeggiamo l’anniversario di mio padre. Vorrei offrirgli un bel regalo, ma non so cosa comprarlo. E soprattutto, non ho soldi. Non avresti una buona idea da darmi?

-Change lui una bella canzone. Noi, rane e rospi, ci piace cantare. Vuoi che ti insegni una canzone?

magali, seduto sul bordo dell’acqua, ascoltato la rana verde.

-bravo!, Applaudire la ragazza, ma voglio qualcos’altro per mio padre. Ho cantato le canzoni molto spesso. Oggi, per il suo compleanno, vorrei qualcosa di speciale.

-bonne fortuna! Montare la rana verde che salta nell’acqua.

È il momento per me tornare a casa, pensava al nostro amico, ma a proposito, tornerò Dall’albero della bella torta. Forse è tornata.

Magali chiamato di nuovo tre volte.

-jolie torta, carina Torta, bella torta.

-oui.

-oh, bella torta, sei qui ! Che opportunità! Oggi festeggiamo l’anniversario di mio padre. Vorrei offrirgli un bel regalo, ma non so cosa comprarlo. E soprattutto, non ho soldi. Non avresti una buona idea da darmi?

-si, ovviamente, riflette la bella torta. Per tuo padre … Vediamo … Devi scegliere qualcosa dal miglior gusto. Portalo una pietra preziosa, ad esempio, o un anello con un diamante, una spilla di rosso rubino, una perla fine o qualcosa d’oro … sì in oro, sarà il migliore.

-thank per la tua buona idea, sospirò Magali. Ma ci vuole un sacco di soldi per quello. Non ce l’ho affatto.

-But No, rispose la torta. Non c’è bisogno di soldi per trovare regali di valore. Se hai visto il mio nido e tutto quello che ho raccolto lì, un vero museo! Brilla al sole. Mi piace: sali in cima a un albero e poi ti guarda intorno a te. Troverai sicuramente qualcosa di bello nell’erba di un giardino, su un marciapiede, o lungo un sentiero. Le persone sono così distratte. Lasciano trascinare la loro attività. Basta prenderli. Sì, vai in cima a un albero e apre gli occhi.

-i non posso salire come te, dice il nostro amico sospiro. Sono solo una bambina. E io non so come volare.

-Prima Vai al tuo attico, ha offerto la bella torta. Vai fino alla finestra più alta e guarda attraverso il lucernario.

-Non mi accompagna?

-D’Accord, vengo in un momento. Ci troviamo lì.

Magali tornò a casa. Seguì le scale fino alla soffitta. Lei aprì la porta. Spinse una sedia sotto il lucernario e sibilano alla piccola finestra un po ‘sporca. L’ha aperta. La bella torta era appena atterrata vicino alle piastrelle, sul bordo del camino.

-Ars, vedi qualcosa che brilla? Chiese l’uccello.

La ragazza ha guardato tutte le direzioni. Vide i prati, i campi, la foresta, il fiume.

All’improvviso, esclamò:

-Là-down, un po ‘oltre lo stagno. Vedo qualcosa che brilla come oro.

-bravo! confermato la bella torta. Vai avanti. Raccoglie questo qualcosa e lo porta a tuo padre.

-oh Sì, gioisce di Magali. Corro lì. Grazie Jolie Pie.

Chiuse lo spettacolo della soffitta, metti la sedia in posizione e scese le scale.

-maman, mamma. Vengo molto presto. Ho intenzione di cercare un bel regalo per papà.

Magali andò al giardino e scivolò in fondo sotto la siepe. Attraversò il campo di grano e poi lungo il fiume. Attraversa il piccolo ponte dopo lo stagno. Si avvicinava alla vecchia cabina di legno abbandonata che aveva appena avvistato. Il suo tetto era tritato tre quarti schiacciato.

era stato dentro questa ex costruzione e una pozzanghera ristagnata. Un bellissimo raggio di sole attraversò il buco del tetto, all’interno del bicomocco in rovine. Ha foderato una scala e illuminava la superficie dell’acqua che dormiva sul pavimento. Una bella luce obliqua ha dato polvere.

-come è bello! pensato a tutti i nostri amici. Questo è ciò che ho intenzione di offrire papà per il suo compleanno. Un raggio di sole.

ha raggiunto le braccia.

Ma è impossibile prendere un Radius Sun e prendilo con te. Possiamo attraversarlo, ma non afferrarlo.

Magali corse a casa e tornò indietro qualche istante dopo con un foglio di carta bianca e le sue matite di colore. Ha disegnato le tavole della casa in marrone, la scala abbandonata in rosso, il grande raggio obliquo di luce in giallo e il punto dorato sul terreno dove il sole scintiva la sua luce nella pozzanghera arancione.

poi rotolava il suo disegno, e tornò a casa, nodò un piccolo nastro blu in giro.

In serata, Arnaud offrì cravatta con le farfalle. Papà, molto felice, ha fatto un grande sorriso e la passò subito al collo. Poi ha ricevuto un bel regalo dalla mamma e dal fratellino Julien ha tenuto in ginocchio. Un bellissimo orologio.

magali quindi, ha presentato il suo disegno a suo padre. Lo aprì e ha affermato che non aveva mai visto niente carina.

prese la sua bambina tra le sue braccia e lo strinse molto forte. Sussurrò nel suo orecchio:

-ma tesoro, il mio raggio più bello del sole, sei tu! Ti ringrazio.

Che bel compleanno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *