Articles

Practices SM: Cosa dicono da noi?


Sadomasochism, cos’è?

sadomasochism definisce giochi sessuali codificati e script tra adulti consensi, dove il dolore, la dominazione e l’umiliazione rappresenta fonti di piacere. L’SM riunisce una vasta gamma di pratiche dalla sculacciata alla schiavitù attraverso giochi di stress o ustioni luminose.

il neologismo nato dalla contrazione tra i nomi del Marchese de Sade e Leopold von Sacher-Masoch -autor Tra gli altri da Venere alla pelliccia, questo concetto è usato per la prima volta nel 19 ° secolo da Lo psichiatra austro-ungarico Richard von Krafft-Ebing che lo chiama “mostruosa patologia”.

Nel ventesimo secolo, il medico britannico e lo psicologo Havelock Ellis osserva, tuttavia, che il sadico non mostra alcun interesse per il dolore fuori dal quadro sessuale. Più tardi, Freud considera il sadismo come la controparte del masochismo – il che si è definito come il fatto di trovare il suo piacere sessuale nel dolore fisico o psichico e umiliazione, mentre il filosofo Gilles Deleuze crede che entrambi siano né opposti né complementari.

Vedi anche > sesso: mi piace dominarmi, e poi?

un piacere fisico e mentale

Dalla psichiatra cristina Barois, “queste pratiche consentono di esplorare il nostro lato animale e rappresentare anche una forma di trasgressione. Ci permettono di riprodurre episodi della nostra vita, per affrontare la nostra vulnerabilità o potere, che può essere una leva di eccitazione sessuale. ” Inflicando la sofferenza fisica, il masochista produce endorfine, ormoni secreti in caso di eccitazione, dolore e orgasmo: “la sofferenza è quindi imbarazzante e facendo bene”. La SM può fornire sia il piacere corporale che mentale, specialmente per il sadismo o il dominante.

Mistress Athena ha creato un blog che riguarda le sue esperienze con gli uomini che domina sessualmente. Sposato con un uomo con cui ha una sessualità “classica”, trova in questi giochi un piacere cerebrale: “La SM mi porta molta eccitazione mentale e sensazioni molto forti. Non ho sesso con il mio sottomesso tutto è basato sul gioco e stimolazione psicologica. ”

Vedi anche >> Sesso. Mi piace domarmi, quindi cosa?

per lo psichiatra Nicolas Neveux, “il SM rimane sano finché gli individui li usano per ravvivare la loro sessualità già soddisfacente e non riempire una mancanza. Questo è un duello di forze, che produce un’eccitazione e piacere. Il divertimento è quindi in controllo o perdita di controllo. ”

minou, 60, presentato per più di vent’anni, evidenzia la differenza tra disciplina e brutalità: “Mi piace il mistero e il vincolo, ma senza violenza! Mi dà l’opportunità di sperimentare piaceri diversi e ottenere fuori dal sesso banale. ”

L’importanza dei limiti

I limiti possono essere superati quando la ricerca del piacere non è più il primo obiettivo perseguito. “Ad esempio, se prendiamo l’occasione per vendicarsi, o se il masochista non è a conoscenza dei suoi limiti e può provare cose che lo metteranno fisicamente in pericolo”, afferma Nicolas Neveux.

sottolinea l’importanza di una “parola sicura”, o parola chiave, scelta a monte da parte di entrambi i partner, che, una volta pronunciato da uno di loro, mette fine al gioco all’istante: “È un guardrail, a modo di mettere una cornice e interrompere se il gioco va troppo lontano. ”

Il partner adeguato sarà una persona di fiducia, “Adulto sufficientemente per rispettare le regole fisse, non traboccare il telaio e particolarmente consapevole che l’obiettivo sia il piacere reciproco”.

Una fonte di adempimento

Per alcune persone, queste pratiche agiscono come consolidamento di una coppia. Marie Séverine, 46 anni, ha lanciato un blog che riunisce le testimonianze di un gruppo di donne che dominano il loro marito: “La SM può rafforzare e lenire i due partner rilasciando la loro sessualità e disinnescendo le dispute.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *