Articles

Provincia di Goa

Goa è lo stato più piccolo della Repubblica Indiana eppure uno dei più noti. Con un’area di 3700 km2, accoglie 1,3 milioni di abitanti, il GoAnese. La capitale è Panaji e la lingua ufficiale è Konkani. L’ex colonia portoghese, Goa ha da allora è collegato all’India nel 1961 un paradiso tropicale per gli occidentali in un dolore di cambiamento di scenario. Come la Pondicherry, le città di Goa hanno mantenuto questa retrò architettura delle città europee. La presenza di cattolici è ancora molto forte. Goa non offre solo paesaggi di cartoline ma anche molti siti da visitare.

Oggi Goa vive principalmente la pesca e il turismo il cui sviluppo anarchico tende a distorcere i siti naturali.

Storia

I primi riferimenti di Goa sono nella Mahabharata sotto il nome di Gomantak. Sta già parlando del suo paradiso e dell’aspetto fertile. Conosciuta con i viaggiatori greci e arabi La regione di Goa era sotto la tutela di molti regni, tra cui quello di Ashoka nel terzo secolo aC, molte dinastie sostenevano il controllo di Goa che non è mai stato un capitale. Nel 1510, quando il portoghese è atterrato a Goa, la regione è governata dai musulmani.

il portoghese che aveva già costruito alcuni forti in Kerala, aveva bisogno di un porto per controllare il commercio di spezie. Arrivano in forza e lasciano l’inquisizione cattolica per scatenare contro i non cristiani. A metà del diciassettesimo secolo l’influenza del portoghese diminuisce contro gli inglesi ma riesce a mantenere Goa.

all’inizio del colonialismo del XX secolo è criticato violentemente. Nel 1947 l’India ha la sua indipendenza, ma dovrà aspettare il 1961 prima di recuperare Goa con la forza.

Mappa della provincia di Goa

scheda goa

card card

× chiudi

mappa goa

Mappa della provincia di Goa

PANAJI

La capitale dello stato di Goa è un’affascinante cittadina con stile latino. Dal momento del tempo del portoghese la città si chiamava Panjim.

Nel 1759 il vicery Dom Manuel di Saldanha de Albuquerque si muoveva e venne a stabilirsi a Panjim a Fort Adil Shah. La città è stata sviluppata solo sotto il governo di Dom Manuel di Castro de Portogallo (1826-1835). Ha allestito la città, costruita molti edifici e un sistema di evacuazione delle acque. Il 22 marzo 1843 un regio decreto reso la capitale della regione. Oggi sta tradizionalmente dividendo la città in due quartieri: Fontainhas e Sao Thome

Nostra Signora dell’Immacolata Concezione

Costruito nel 1541 e Ricostruito nel 1619 sarebbe una delle più antiche chiese in India. I marinai portoghesi avevano l’abitudine di venire qui quando arrivarono a Goa. È nota per le sue curiose scale Zigzag aggiunte nel diciannovesimo secolo e per il suo grande orologio. Una cappella dedicata a St. Francis-Xavier è all’interno e due altari in stile barocco.

Notre Dame de l 'Immacolato Design'Immaculée Conception

Nostra Signora dell’Immacolata Concezione

× Chiudi

Notre Dame of the Immacolate Design

Nostra Signora dell'Immacolata Concezione'Immaculée Conception

Nostra Signora dell’Immacolata Concezione

Il Segretariato

Senza dubbio l’edificio più antico di Panaji. Questo edificio era originariamente il palazzo del Sultan Adil Shah e poi divenne la residenza del viceré portoghese nel 1759 fino al 1918. Indipendenza Le autorità istituiscono il segretariato di Goa, il governo legislativo dell’assemblea e degli uffici.

Il Tempio di Mahalaxi

Questo tempio è stato costruito nel 1818 con l’autorizzazione dei portoghesi dopo 300 anni di divieto. La divinità del tempio, della pietra nera, deriva dal villaggio di Taleigao ed è stato nascosto a Bicholim nel 16 ° secolo per sfuggire alla distruzione.

Vecchi quartieri

Il vecchio Quartieri di Fontainhas e Sao Thome sono la goa più antica e pittoresca. Piccole strade acciottolate fiancheggiate da piccole case di balcone e persiane dipinte che ricordano i villaggi del Portogallo. La piccola cappella di San Sebastian non paga una miniera ma contiene oggetti bellissimi, un crocifisso su cui Cristo ha gli occhi aperti.

Old Goa

Old Goa era, sotto il nome di Ela, la capitale della regione sotto il regno di Adil Shah. Non è ancora riuscito a diventare la capitale del regno di Bijapur, ma l’arrivo del portoghese ha deciso diversamente.Questi hanno fatto una bellissima città che abbiamo soprannominato “Lisbona of the East”. Nel 1759, la sede del Vice-Royalty è stato spostato a Panaji. Dopo aver perso il suo status di capitale nel 1843 vecchio Goa è diminuito rapidamente. Oggi ancora il vecchio Goa è una città di pellegrinaggio per i cattolici.

La cattedrale di sé

i portoghesi costruirono una prima chiesa a Questo posto nel 1510 e poi un secondo invece nel 1515. Divenne cattedrale nel 1538 con la creazione della diocesi di Goa. L’edificio come appare oggi è stato eretto tra il 1562 e il 1652 con decisione del viceré.

La sua architettura esterna mescola lo stile toscano e lo stile dorico mentre l’architettura interna è ispirata allo stile di Corinthian. Originariamente l’edificio comprendeva due torri ma quella del Nord è crollata nel 1776. La torre sud ospita un campanello molto grande soprannominato “The Golden Bell”. L’interno contiene cappelle molto belle riccamente decorate.

La cattedrale del sedile

La cattedrale di Sé

× chiudi

la cattedrale di sé

La cattedrale di Sé

La cattedrale salata

La Chiesa Saint François D’Assisi

the Convento e la Chiesa di San Francesco di Assisi furono creati dai francescani che atterrarono a Goa nel 1517. C’era poi una cappella dedicata in chiesa nel 1521. Nel 1835 il convento fu chiuso dal portoghese e dai monaci espulsi. Dal 1964, ha ospitato il museo archeologico.

La chiesa fu ricostruita nel 1661 nello stile toscano per l’esterno e nello stile corinzio per l’interno. Si possono ammirare dipinti biblici e affreschi. Sei cappelle di origine, solo tre resti. Una statua in legno di San Francesco di Assisi è in uno di loro.

BOM JESUS BASILIC

Il più noto degli edifici religiosi di Goa da quando ospita le reliquie di San François-Xavier, capo di Goa. Questo gesuita è stato inviato ad est nel 1541 per evangelizzare le colonie portoghese. Morì in Cina e i suoi fedeli trovò l’incorruttibilità del suo corpo e lo riportò in India. Il miracolo è stato riconosciuto dalla Chiesa e dal François-Xavier è stato canonizzato nel 1662. Le reliquie del corpo sono contenute in un’urna di cristallo dal 1955, stessa bloccata in una bara di vetro. Sono oggetto di una mostra pubblica ogni dieci anni. La cappella che accoglie è un capolavoro dell’arte italiana. Ha dipinti molto belli per quanto riguarda la vita del santo.

La costruzione della basilica è iniziata nel 1594 ed è stata dedicata il 15 maggio 1605. L’altare principale è coperto di doratura. È dominato da una grande statua di Sant’Ignazio di Loyola. Nella navata possiamo vedere il cenotafio di Dom Jeronimo Mascarenhas, capitano di Cochin e Benefattore della Chiesa.

La Basilica di BOM Gesù

Bom Jesus Basilica

× chiudi

bom jesus basilica

Bom Jesus Basilica

The Bom Jesus Basilica

Le rovine della Chiesa di St Augustin

Da questa chiesa costruita nel 1602 rimane solo 46 metri di torre alta. Alla fine della sua costruzione, la chiesa di Sant’Agostino era probabilmente la più grande di Goa, ma dopo la partenza del religioso nel 1835 cadde in decrepizza. Nel 1871, abbiamo installato la campana che era nella torre nella Chiesa di Nostra Signora dell’Immacolata Concezione a Panaji. La facciata è crollata nel 1931 e il resto nel 1938.

La Chiesa e il Convento di Santa Monica

La costruzione del convento è iniziata nel 1506 sotto gli auspici dell’Arcivescovo Dom Frei Alexio de Genezes e finito nel 1627. Nel 1636, il re del Portogallo ha accettato di essere il padrino. Ecco perché abbiamo parlato del Convento Reale di Santa Monica. Poteva ospitare poche centinaia di religiosi e serviva come luogo di benvenuto per le mogli durante l’assenza dei loro mariti. Il convento è stato chiuso nel 1885. Ora ospita il centro teologico del Matar Dei Institute. La classica chiesa ospita “la croce miracolosa”. Secondo la leggenda, l’8 febbraio 1636, del sangue scorre dalle ferite di Cristo crocifisso e gli occhi si aprì. Il miracolo è stato attestato il 24 agosto dello stesso anno.

Ponda

La città di Ponda Non ha nulla di speciale in sé ma è considerato il cuore indù di Goa a causa della presenza di molti templi nella sua regione. È davvero qui che la maggior parte degli indù fuggendo le persecuzioni portoghesi. La maggior parte dei templi è stata costruita per ospitare le rappresentazioni delle divinità che i fedeli protetti dalla distruzione.

Il tempio di Sri Matesh

Questo tempio molto elegante del XVIII secolo è uno dei più importanti di Goa. Si sposa stili indù e portoghesi. È dedicato a Mangheshi, una delle incarnazioni di Shiva. All’interno ci sono due santuari dedicati a Parvati e Ganesh. Il bacino è la parte più antica del tempio. Studenti esterni Una torre di sei piani molto bella, un profondo profondo, tipico dell’architettura goanese.

il tempio Sri Matesh

Il tempio di Sri Matesh

× Chiudi

Il tempio di Sri Matesh

Il Tempio di Sri Matsh

Il tempio di Sri Matesh

Il Tempio di Mahalsa Narayani

Questo tempio fu costruito all’inizio del XVI secolo in onore di Mahalsa Narayani, un’incarnazione femminile di Vishnu. Il tempio è noto per proteggere una bella rappresentazione di Garuda, il monte alato di Vishnu. Esterno è un profondo profondo profondo di sei livelli.

Il tempio di Mahalsa Narayani

Il tempio di Mahalsa Narayani

× chiudi

Il tempio di Mahalsa Narayani

Il tempio di Mahalsa Narayani

Il tempio di Mahalsa Narayani

Il tempio di Shantadurga

Costruito nel 1738 Questo tempio molto bello è dedicato a Shantadurga, incarnazione di Parvati e dea della pace. Il santuario principale contiene una rappresentazione di Shhantadurga circondata da Shiva e Vishnu. Come molti altri, il tempio è fiancheggiato da un profondo profondo e un ratha (carrello intagliato).

Il tempio di Shantadurga

Il tempio di Shantadurga

× chiudi

il tempio di Shantadurga

Il tempio di Shantadurga

il tempio di Shantadurga

Il tempio di Nagesh

Come indicato all’interno, questo tempio è stato eretto nel 1413 per nuotare, Dio dei serpenti e incarnazione di Shiva. La sala principale è decorata con pannelli in legno su cui sono rappresentate scene di Ramayana e Mahabharata. Nel santo dei santi si erge un lingam mentre all’ingresso del tempio un nandi accoglie i fedeli.

Il tempio di Naguesh

Il tempio naguesh

× chiudi

il tempio di naguesh

Tempio naguesh

tempio naguesh

Il tempio di Sri Mahalakhmi

Situato vicino al tempio di Nagesh, è dedicato a Mahalakshmi, moglie di Vishnu. La peculiarità della rappresentazione di questa divinità è che indossa un Lingam, Shiva Symbol, sulla testa. La sala principale del tempio ospita una collezione unica di 18 spettacoli in legno Vishnu.

La moschea SAFA SHAHOURI

Questa è la Moschea Goa più antica e più grande. Fu costruito, come un altro 25, dal Sultano del Bijapur Adil Shah nel 1560. Il bacino di fronte alla moschea è di tempo.

Spiagge

Goa è famosa per le sue spiagge che hanno attratto dagli anni ’60 di migliaia di turisti in cerca di cambio di scenario. Offrono tutti i tipi di attività diurni e notturni e tutti trova il suo angolo del paradiso secondo i suoi desideri e il suo budget. Le più belle e le previsioni sono a nord di Panaji (tra candolim e chapora) e sud di Vasco de Gama.

candolim

Piccolo villaggio di pescatori ha perso gran parte del suo fascino a causa dell’esplosione del turismo. Le spiagge di Candolim e Sinquequeim sono molto occupate. Tuttavia, offre buone infrastrutture e la regione è carina. Candolim è famoso per la presenza di Fort Aguada a sud della città. Questa imponente struttura difensiva è stata costruita dai portoghesi nel 1612 per proteggere l’estuario del mandovi. Molto ben conservato offre oggi un bellissimo panorama.

Calangute

Il villaggio di Calangute era da molto tempo uno dei grandi punti di appuntamento degli hippy. Questa volta è finita e ha dato modo il modo per il turismo di massa. Calanguto è diviso in quarti (waddos). Per vedere, la chiesa di San Alex costruita nel 1741. Come Candolim, la spiaggia di Calangute soffre del suo successo ed è molto affollato. Offre quantità di attività ma non è la spiaggia più bella. La strada che conduce lì è delimitata dall’artigianato. È meglio andare un po ‘più a nord verso la spiaggia di Baga, meno frequente e più piacevole.

La gamma Calangute

La gamma Calangute

× Chiudi

La spiaggia di Calangute

The Calangute Beach

The Calangute Beach

Vedi anche:

Tutte le province dell’India

Storia dell’India

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *