Articles

Scomparto cellulare

Un comparto cellulare è il set di spazi di una cellula che condivide una funzione fisiologica comune. Ogni compartimento è delimitato da una membrana (il nucleo da parte della busta nucleare, un mitocondria da una membrana mitocondriale, un cloroplast da una busta cloroplastica, ecc.). Il nucleo è uno scomparto cellulare, ma non il citoplasma perché è in sé costituito da un insieme di scomparti: ogni tipo di organismo costituisce un vano cellulare – ad esempio, ogni mitocondria è un singolo organismo, ma tutte le mitocondrie di una cellula costituiscono Il compartimento mitocondriale di questa cellula – e il citosol, definito come il volume del citoplasma al di fuori di tutti gli organismi che ci sono, è anche uno scomparto cellulare.

Abbiamo a lungo considerato la compartimentazione cellulare è stata la riserva di Eucarioti, mentre i procarioti erano privi. Alcuni batteri, tuttavia, hanno microcompartimenti batterici come il carbosistoma, che consistono in un guscio proteico polyhedrale e si trova in cynobatteri e alcuni batteri chemiotropici che fissano la CO2, o anche organismi membranosi altamente specializzati come magnetosomi o anammossosomi. I batteri verdi solforosi hanno così clorosomi, che agiscono come antenne del collettore. Uno dei compartimenti batterici più studiati è lo spazio peripamico dei batteri gram negativi, che contiene una sottile parete batterica con peptidoglycane situata tra la membrana interna e la membrana esterna dei batteri di diversione.

Le membrane biologiche consentono il Stabilimento, all’interno della cellula, micro-ambienti con proprietà fisico-memiche – come acidità e forza ionica – controllata e contenenti selettivamente determinate sostanze piuttosto che altre. Ciò consente ad esempio di raggiungere reazioni utili ma pericolose per il resto della cella, così come le lisosomi e gli anamoxosomi, o concentrano localmente alcuni reagenti per ottimizzare l’efficienza degli enzimi cruciali per la cella, come è il caso del carbossisyoma. La membrana può anche essere l’elemento cruciale dell’attività di un organismo: la membrana mitocondriale interna raggiunge quindi l’accoppiamento chemosmotico tra la respirazione cellulare e la biosintesi dell’ATP dall’ATP sintasi durante la fosforilazione ossidativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *