Articles

Sì, SARS-COV-2 MUTE (ed è normale)

in film zombie, un “mutante”, spaventa. Ma in realtà, un virus che “muti” è normale e non è né il buon segno di se stesso. Ad oggi, le mutazioni di SARS-COV-2 non sembrano avere conseguenze significative. Perché un virus silenzioso?

Quando entra in una cella, viene replicato un virus: si copia a diffondersi.

A ciascuna replica, si verificano errori nella copia del genoma del virus, come un bug del computer. Ma questo errore potrebbe avere, o meno, un’incidenza più o meno su come si comporta il virus.

La mutazione può essere “favorevole” al virus, se lo aiuta meglio a sopravvivere. Oppure può essere “sfavorevole” (lo indebolisce ad esempio). Questa è chiamata Selezione naturale.

Virus RNA (materiale genetico vicino al DNA), come SARS-Cov-2, Miss più veloce dei virus del DNA perché. I loro errori di codifica sono più frequenti. Tuttavia, i coronavirus silenziano meno rapidamente rispetto ad altri virus dell’RNA: per esempio, la SARS-COV-2 si disattiva due volte meno dell’influenza e quattro volte più lento dell’HIV, secondo EMMA Hodcroft, epidemiologo molecolare dell’Università di Basilea (Svizzera), citata di recente La rivista natura.

Gli scienziati ritengono persino che il nuovo Coronavirus sia geneticamente relativamente stabile. Ma ciò che conta è se queste mutazioni abbiano effetti significativi. E se rendono il virus più “pericoloso”?

Queste mutazioni lo rendono più contagioso? Più patogenico, vale a dire più probabilità di ammalarsi? Più virulento, vale a dire capace di rendere più seriamente malati? Meno vulnerabile a un vaccino? Più resistente alle nostre difese immunitarie?

Cosa sappiamo degli effetti delle mutazioni di SARS-COV-2?

Le mutazioni genetiche del Coronavirus sono tratteggiate in tutto il mondo dai ricercatori , che sequente il genoma dei virus che trovano e condividonoli su un database internazionale, Gisaid, un tesoro di decine di migliaia di sequenze.

Per ora nulla indica che il virus mutati per modificare sostanzialmente i suoi effetti sull’essere umano.

Una cosa è certa: il nuovo Coronavirus non sfugge alla regola e “muti tutto il tempo”, ha spiegato questa settimana di fronte a senatori francesi Marie-Paule Kieny, virologo, direttore della ricerca a Il National Institute of Health and Medical Research (inserm).

“Il problema” è se queste “mutazioni cambiano virulenza o no?”, ha aggiunto il suo consolatore, il Dominique Costaglia, l’epidemiologo, anche audizionato al Senato. Per il momento, “non abbiamo dati” in questo senso.

“Finora, ciò non significa che non sarà mai il caso, non sembra che queste mutazioni abbiano un’influenza sulla patogenicità Di questo virus, “disse Kieny.

in Data | I nostri contenuti interattivi su Covid-19

– Segui l’evoluzione di Covid-19 in Québec

Coronavirus Vaccino: Sprinter A Marathon
– Professioni di rischio sono più occupate da donne?
– La pandemia in Québec, in citazioni e date – come ha fatto il progresso del Coronavirus in diverse nazioni?

In uno studio pubblicato a luglio nel rivista cellulare (dopo una versione preliminare in primavera), gli scienziati avevano affermato che una mutazione ha permesso alla fatica più comune del virus di infettare le cellule più facilmente grazie a a Modifica della proteina S, la “Suggerimento” che consente di entrare nella cella. Secondo la loro ipotesi, questa mutazione potrebbe rendere il virus più contagioso, che spiegherebbe la sua esposizione esponenziale.

Ma molti scienziati hanno identificato limiti, notando che la più grande infettività era stata osservata solo. Laboratorio e che questo lavoro non ha portato a prova che una maggiore capacità di infettare le cellule ha reso più contagioso.

La più stretta conclusione è quindi che se questo ceppo è probabilmente più “infettivo” non è necessariamente più “trasmissibile” tra gli esseri umani.

Gli autori avevano anche osservato, su pazienti ricoverati in ospedale, che questo ceppo non ha comportato una forma più seria della malattia.

Quanto all’ipotesi, formulata in agosto da uno scienziato di Singapore, quello Il virus sarebbe diventato meno virulento, non è stato sostenuto scientificamente. Anche qui, una piccola gravità dei sintomi può essere spiegata da altri fattori: meno comorbidità, supporto migliore ecc.

Ma se si muta, come sperare per un vaccino?

Quando le sue mutazioni modificano sostanzialmente “antigenicità” di un virus, vale a dire la sua capacità di causare la produzione di anticorpi, i vaccini possono perdere efficienza.

Ma come abbiamo visto, la SARS -Cov-2 Muto finora relativamente lentamente, che in questo senso potrebbe, in ogni caso, essere un buon nuovo lato vaccino.

Per ora, “Non sembra che queste mutazioni abbiano una differenza su cosa è chiamata la loro antigenicità “, sempre secondo Marie-Paule Kieny.

” La maggior parte dei vaccini è stata fatta con virus che corrispondono ai primi ceppi di Wuhan, ma molti ricercatori o industrie hanno cercato di testare se gli anticorpi Si riescono a generare con il loro candidato vaccino anche neutralizzare nuovi virus, “continuò,” e vedono che in effetti, i nuovi virus sono neutralizzati così come gli anziani “. Quindi per il momento, non sembra che queste mutazioni, bene r. Bene, portaci dire che un vaccino diverso dovrà essere fatto per quanto riguarda l’influenza ogni anno “, spera anche lo scienziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *