Articles

steven van zandt (Italiano)


Biografia

Membro fondatore di Southside Johnny e The Asbury Jukes e E Street Band di Bruce Springsteen, di cui è un amico d’infanzia, Steven van Zandt ( Born Steven Lento nel 1950, anche soprannominato Little Steven) è uno dei grandi chitarristi americani. Più orientato su gravi riff che su Long Soli, ha anche una propria carriera dal 1982 con Little Steven & i discepoli dell’anima. Anche cantante, produttore e arrangiatore, Steven van Zandt impegnati nel 1985 nella lotta contro l’apartheid con l’album del Sun City. Con una fisica attore molto disprezzata, Steven Van Zandt appare nella serie Sopranos dal 1999 prima di tenere il ruolo principale di Lilyhammer nel 2011. Mantenuto per la ripresa della stagione 2 di questa ultima serie, Steven Van Zandt fa nel 2014 la sua prima infedeltà a Bruce Springsteen: è quindi sostituito da Tom Morello sull’album High Hope. Nel 2017, Little Steven termina a 18 anni di schermi sul lato della sua discografia aggiungendo al suo lavoro Rock-Soul L’album Soulfire.

Steven Lento è nato il 22 novembre 1950 a Winthrop (Massachusetts) In una famiglia di origine napoletana e Calabrai. Sua madre più tardi i ricorrere e adotta il nome di suo suocero, Van Zandt. La famiglia è stata poi stabilita nel New Jersey dove ha portato i suoi primi passi chitarristi con un amico d’infanzia chiamato Bruce Springsteen. Se suona bene con il futuro “Boss” nel gruppo nell’adolescenza, è comunque con Southside Johnny che diventa un musicista professionista creando Southside Johnny e Jukes Asbury, nel 1975. La sua partecipazione a Greeks di Asbury Park, NJ (1973 ) di Bruce Springsteen è minimale e si è davvero unito a E Street Band come dal tour nato a Run (1975). Molto indipendente Nonostante il suo forte legame con Springsteen, Steven Van Zandt ha creato nel 1982 il proprio gruppo chiamato Little Steven e i discepoli dell’anima.
Con questo gruppo e gli uomini degli album senza donne (1982), definisce definitivamente l aggregato energetico l ANIMA, RHYTHM’N’Blues e Americana che lo caratterizza. L’artista è anche un uomo impegnato che porta nel 1985 unito Anti Apartheid Artists Project, un collettivo che riunisce Bono, Bob Dylan, Afrika Bambaata, Gil Scott-Heron e Miles Davis. L’album Sun City testimonia il successo di ciò che è uno dei migliori album caritivativi della storia. Durante il che si alternano tra la Band di E Street, i suoi discepoli dell’anima e l’Asbury Jukes, Steven Van Zandt collabora con Gary U.S. Bonds e pagnotta di carne.
Chitarrista, cantante, compositore e arrangiatore, l’artista ha anche una vera bocca dell’attore e un dono innato della commedia che usa nella serie Sopranos, di cui diventa un carattere ricorrente dal 1999. Nel 2011 è All’origine della serie TV Lilyhammer, che è anche l’attore principale. Una nuova passione che lo porta a fare la sua prima infedeltà a Bruce Springsteen producendo il suo posto (è presente solo su una canzone) a Tom Morello per l’album High Hopes pubblicata nel 2014. Tre anni dopo, Little Steven ribatte la priorità al suo assolo Carriera dopo 18 anni di sciarpa, editoriale editoriale dell’album Soulfire, di cui affida la produzione al chitarrista Marc Riler e il mix by-avvistamento di monolocali: Bob Clearmountain (pietre rotolanti, David Bowie) e Bob Ludwig (LED Zeppelin, Nirvana) , ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *