Articles

Surimi Incinta: cibo autorizzato?

Posso mangiare incinta superimi?

In generale, sentiamo che è possibile mangiare il Superimi incinti perché i rischi sono debole. Ma non inesistente, quindi non lo consiglio. Questo è senza dubbio una delle domande I miei pazienti incinti mi chiedono molto spesso! Durante la gravidanza, è legittimo chiedersi sui rischi associati al consumo di alcuni alimenti. I cibi proibiti incinti sono numerosi, ma il Superimi fa parte?

Mangiare incinta Superimi

Perché così tanti dubbi sul Superimi durante la gravidanza?

posso, non posso? In effetti questo cibo è un paradosso da solo. È un prodotto del mare che sembra sia crudo, ed entrambi iper industriali! Qualsiasi dietologo ti dirà che il pesce crudo è proibito, ma ci parliamo di un prodotto industriale sotto vuoto. Quindi non sappiamo troppo, dubitiamo, cerchiamo, cerchiamo su internet e arriviamo qui!

Quale rischio deve essere temuto quando si consumano superimi durante la gravidanza: il caso della listeriosi.

I due grandi rischi per il quale si possono aspettare con i prodotti del mare, è la listeria e la toxoplasmosi. Alcune pratiche come la pastorizzazione possono proteggere. Ma non dobbiamo dimenticare che le condizioni in cui questi prodotti sono stati manipolati, confezionati, possono essere problematici. La Direzione Generale della Salute ha inoltre intervistato ANSE sulle possibili contaminazioni post pastorizzazione.

Se sei al 5 ° giorno di gravidanza, 1 mese, 5 mesi o 9 mesi, la probabilità di trasmettere listeriosi al feto è Non lo stesso, e i rischi.

Attenzione, contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, il Superimi non è sempre cotto!

Prodotti commerciali chiamati Superimi rispettano la NF V45-068. Assicura il consumatore (tu, me, noi 😊) che il superimis del dipartimento fresco è cotto a 70 ° C per più di 1:30, nell’imballaggio ermetico in vendita. Quindi sì, il Superimi del Dipartimento fresco è cotto, ben cotto.

Per quanto riguarda il surimotimi congelato, la pastorizzazione non è obbligatoria. NF V45-068 impone il controllo microbiologico sui campioni di prodotto. Normalmente non sono destinati ai consumatori Lambda. Questi sono prodotti venduti solo ai professionisti. Cosa possiamo pensare al Superimi proposto al ristorante? Personalmente sceglierò un altro piatto.

Quali sono i composti di superimis?

Devono contenere almeno il 30% di carne di pesce o cefalopodo.

Piccolo interludio culturale Con la definizione del larusse: il cefalopodo è un mollusco del mare carnivoro, molto avanzato, la cui testa è dotata di una corona di tentacoli, come il polpo, la seppia, gli ammoniti fossili, il nautilus. p.>

Il restante 70%, è possibile trovare:

  • pesce, crostacei, molluschi, alghe, menzionati o non secondo la buona volontà del produttore. Chorizo, pancetta affumicata, frutta, verdura, spezie, aromati, alcool.
  • di additivo e coloranti aromi, ma nessun diossido di titanio (il famoso E 171).
  • leganti come latte , farine, oli vegetali o oli animali acquatici
  • acqua, zucchero e sale.

Ma a partire da perché Surimi è arancione?

il Colore arancione è lì per richiamare il granchio! Ma lei non è naturale. In generale, i produttori usano una tintura naturalmente arancione: Paprika. A proposito, acquisti tutti i superimi bianchi?

Qual è la migliore marca di Surimi?

difficile da fare una scelta che entrambe le composizioni sono vicine, in ogni caso per i pochi Brands che ho studiato. Se vuoi avere un’idea, ti do tre esempi, il Superimi Floral Michon, quello del marchio B e il Superimi Coraya.

Il Superimi Fleury Michon:

Superimi Fleury incinta myphon

Surimi Fleury incinta mymon

Ingredienti: carne di pesce 42%, acqua, amidi, latte scremato reidratato, olio di colza, zucchero, sale, aromi naturali, paprica

Marcatori nutrizionali per 100 gr:

  • 116 kcal / 100 gr
  • 5 gr grassi
  • 4 gr grassi saturi acidi grassi
  • 8 GR Sugges
  • 5 GR SEL

The Superimi Brand U:

Super U

Super u-super u

Ingredienti: carne di pesce 38%, acqua, amidi, latte scremato reidrato, olio di colza, Zucchero, sale, aromi naturali, paprica

Benchmark nutrizione per 100 g:

  • 116 kcal
  • 5 gr grassi
  • 5 gr Acidi grassi saturi
  • 3 gr succhia
  • 5 sale grigio

il Superimi coraya:

La gravidanza Superimi Coraya E

il Superimi coraya incinta

Ingredienti: carne di pesce 38%, acqua, sapori d’uovo bianco reidratato, colza , zucchero, sale, aromi naturali, paprica

indicatori nutrizionali per 100 gr:

  • 112 kcal
  • 2 gr grassi
  • 3 GR Acidi grassi saturi
  • 3 gr succhia
  • 5 gr sale sale

infografica sulla composizione di il Superimi

infografica sulla composizione del Superimi

un rischio per il tuo peso o la tua salute se siete Incinta?

Da un punto di vista nutrizionale, non nascondo che il Superimi non fa parte del top 3. Ma è come tutto, non ci vuole troppo usare. Se si consuma regolarmente, devi essere vigile sul pesce menzionato nella sua composizione. Alcuni pesci contengono metalli pesanti e devono essere evitati durante la gravidanza. Se vuoi che faccia allentare il mio dietista, ti dirò che è piuttosto salato. Ma hey, sale ci vuole no?

conclusione: mangiando superimi incinti, sì o no?

le maniglie dicono sì, personalmente sono più riservato. Sono contrario al consumo di Surimi durante la gravidanza per tre motivi.

Il primo motivo è che i prodotti richiamati a causa della listeriosi, esiste! Alcuni prodotti temono meno di altri, i prodotti a base di pesce sono nella categoria “It Paure”.

La seconda ragione è il caso di una contaminazione dei Superimi dopo l’apertura, durante lo sviluppo di insalate o altri panini . Il Superimi ha un terreno molto favorevole per la moltiplicazione dei batteri.

L’ultima ragione è che la gravidanza dura solo pochi mesi. So che non è facile proibire il cibo (io stesso sono già stato incinta), ma alcuni mesi, è fatto. Recupererai di sovradosaggio di Surimi dopo la consegna!

Fonti:

AFNOR (2002) NF v 45-068 (dicembre 2002). Pesce lavorato. Prodotti preparati da Pesce o Flesh Surimi.

AFSSA (2009) Avviso sull’aumento dei casi di listeriosi e il possibile collegamento con l’evoluzione dei modi di produzione, preparazione e cibo per il consumo.

Roussel S, Leclercq A, J. S, et al. (2012) Monitoraggio monocytogenico Listeria negli alimenti. BEG 9 maggio 2012 41-45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *