Articles

THELIOS® 300 mg Quadri tablet per cani TRIOS® 750 mg Quadri tablet per cani


Proprietà

Proprietà farmacodinamiche:

Il cefalexin agisce dall’inibizione della sintesi dei nucleattidi del muro batterico. Le cefalosporine inattivano con l’acetilazione l’enzima responsabile del traspeptidazione rendendolo incapace di vincolarsi tra loro i fili di peptidoglicani contenenti acido mammario. L’inibizione della sintesi del materiale necessaria per la costruzione della parete cellulare determina la formazione di una parete difettosa e di conseguenza a protoplasti osmoticamente instabili. I risultati dell’azione combinata sono la lisi delle cellule e la formazione dei filamenti.

Il cefalexin è attivo contro una grande maggioranza dei batteri gram + e gram-like: Staphylococcus spp. (compresi i ceppi resistenti alla penicillina), Streptococcus spp., Escherichia coli, klebsiella spp. e salmonella spp. Cefalexin è naturalmente insensibile alle β-lattamasi prodotte dal Gram + Cocci. D’altra parte, le β-lattamasi prodotte da Gram Bacilli possono inibire il cefalexin mediante l’idrolisi del ciclo β-lattamico. Questa resistenza è trasmessa da plasmide o cromosomica.

La resistenza a cefalexin può essere dovuta a uno dei seguenti meccanismi di resistenza:
In primo luogo, la produzione di diverse β-lattamasi (cefalosporinasi) che inattiva l’antibiotico è il meccanismo principale nei batteri gram -.
– In secondo luogo, una diminuzione dell’affinità per la proteina β-lattams che fissa i penicilline è spesso coinvolta nell’emergenza dei batteri resistenti gram + β-lattamici.
– Infine, le pompe Efflux, che esportano gli antibiotici attraverso la membrana cellulare e la struttura del porino cambia, riducendo la diffusione passiva dell’antibiotico attraverso la parete cellulare, può aiutare a migliorare il fenotipo resistente. Un batterio. I famosi fenomeni della resistenza incrociata (che coinvolgono lo stesso meccanismo di resistenza) esistono tra antibiotici appartenenti al gruppo di β-lattami a causa delle loro analogie di strutture. Ciò si verifica con enzimi β-lattamasi, le modifiche alla struttura del porino o le modifiche nelle pompe Efflux. La co-resistenza (coinvolgendo diversi meccanismi di resistenza) è stato anche descritto in E. Coli a causa di una codifica del plasmide per diversi geni di resistenza.

Proprietà farmacocinetiche:

La biodisponibilità è di circa l’80% dopo somministrazione della specialità orale.
La concentrazione massima, dopo la somministrazione secondo lo schema di dosaggio consigliato, è 16 μg / ml e viene raggiunta in 2 ore. L’emivita di eliminazione è di 1,5 ore. Il comportamento generale del cefalexin non è modificato a seguito di amministrazioni ripetute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *