Articles

Una grotta sotto la cavità?

Domenica, Rue Parmentier, in cima al distretto Lamothe, un Rivino cadde nella cavità che ha scavato sul bordo della strada, ferita il retro. Ieri, tecnici e geologi hanno cercato di capire il fenomeno.

Il foro sta spalancando. Nel mezzo del marciapiede, proprio di fronte al prato di Roger e Bernadette Viaysieres, la cavità che sembra un camino scavato dall’acqua, è profonda tre metri trenta.

Domenica, è in questa trappola, Che improvvisamente si allenò sotto i suoi piedi, che Bernadette Viaysières cadde, si rompono sul retro e i cervici (leggi “La Dépêche” del 15 novembre).

Durante il giorno di ieri, i servizi tecnici della città E gli specialisti hanno cercato di capire il perché un tale collasso. Maurice Maudoux, Assistente di Dominique Ros, direttore dei servizi tecnici della città ha viaggiato in loco, valutare il danno e decidere le misure di sicurezza da prendere immediatamente.

“Abbiamo assicurato il settore, rassicarono Maurice Maudoux. Come Una precauzione, il flusso di pesi massimi è stato bandito in strada “.

La fotocamera in-the-fognatura

le barriere protettive sono disposte tutto intorno dal foro e nel giardino di La famiglia Vaysieres. Il dispositivo non si è fermato, ieri mattina, un cane troppo curioso di intrufolarsi sotto e immergersi, a sua volta, nel buco. Il pallore di capelli sarà riassemblato dai vigili del fuoco, sani e sicuri.

I tecnici del servizio sanitario hanno effettuato numerosi controlli sulle reti sotterranee per individuare eventuali perdite.

per eseguire il loro esame , hanno superato le telecamere nelle fogne, ma la radioscopia non avrebbe rivelato incidenti del corso.

Se il rapamento avvenuto in questo luogo accurato, con questo potere e questa improvvisa, non può essere attribuito ai tubi che Passa attraverso o lungo il buco, trova, senza dubbio, la sua origine nella natura del sottosuolo. Questa è l’ipotesi che l’esperto sembra essere mantenuto in caso di emergenza.

Il “cappuccio” è saltato

Philippe Bernard, esperto geotecnico esperto per disastri naturali, che lavora per la compagnia Fondasol Responsabile di condurre studi sul piano ignifugo della città, arrivò ieri nel primo pomeriggio. Discese nel buco, ispezionò i luoghi e prese alcuni campioni di terra.

“Vedi,” dice “Limon con ciottoli. La terra è argilla. In fondo, nelle vicinanze del tubo fognario, lì è una luce molto leggera, ma, soprattutto, fluisce una fonte che sento il flusso a 400 litri all’ora “.

La precipitazione di questi ultimi giorni ha, secondo lui, rompe la spina sottile che si era formato sotto bitume. “La Terra è parte con l’acqua presumibilmente in una grotta situata a una dozzina di metri sotto la cavità che si trovava”.

Il fenomeno non è eccezionale. “Gli agricoltori hanno, a volte, nei loro campi, crolli dello stesso tipo che individuano con la Terra, sottolineano Philippe Bernard. In città, in una suddivisione, i problemi non sono gli stessi”.

altri sondaggi dovrebbero Si svolgono nei prossimi giorni nello stesso perimetro.

Se nel quartiere, alcuni preoccupanti, già, dalla fragilità del terreno che avrebbe causato crepe sulle facciate., L’esperto di Fondasol è formale: ” Non ha nulla da fare. Le crepe sulle pareti sono causate dalla siccità su un terreno di argilla “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *