Articles

Vittima di un incendio, questo gatto grato ringrazia i suoi soccorritori offrendo loro i suoi servizi come un caregiver

britannico bruciato durante un fuoco domestico, Russell il gatto accompagnato miracolosamente. Da allora, passa i suoi giorni confortando gli altri animali che arrivano alla clinica veterinaria dove è stato salvato. Divenne la mascotte dello stabilimento.

Un incendio si era dichiarato in una casa situata a Raleigh, nello stato della Carolina del Nord (est degli Stati Uniti). Le fiamme hanno avuto luoghi completamente devastati. Quando i vigili del fuoco sono intervenuti lì, lo hanno scoperto e salvato un gatto chiamato Russell. L’animale era sopravvissuto dal miracolo, ma non era ancora stanco.

Russell ha sofferto, in effetti, gravi ustioni in faccia e sul corpo. È stato urgentemente ammesso a una clinica veterinaria locale, all’ospedale di emergenza animale e alla clinica di cura urgente.

A l ‘proveniente da a Ospebalizzazione molto lunga, il gatto è scappato, così schiumando le previsioni allarmanti che accompagnarono il suo salvataggio.

da leggere anche: “Questo gatto ha fatto dopo una porta d’attacco per cani. Pulsanti insoliti sulla mascella e attendono una nuova famiglia ! “

Da allora, l’Felina estremamente amichevole e affettuoso ha dato la missione di accogliere gli altri animali in arrivo alla clinica veterinaria e per farli comfort, come dice il Dodo.

Un trattamento a cui tutti i pazienti sono intitolati, indipendentemente dalla loro specie. Che si tratti di animali domestici o selvaggi, Russell è stato sistematicamente in arrivo a incontrarli e rassicurarli.

Cani, gatti, Ma anche le fae, tra gli altri piccoli esseri che soffrono, godetevi la sua benevolenza e la sua tenerezza.

“Non so se è è sensibile al dolore di altri animali, ma sembra avere una donazione per stabilire una connessione con i pazienti “, afferma Alan Wilford, un membro del personale della clinica veterinaria.

dalla sua presenza al loro fianco , Russell li aiuta a meno lo stress associato al ricovero in ospedalizzazione.

“Ci ha adottato. E ‘una stella qui. Tutti vogliono vederlo” conclude Wilford.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *